palme in piazza Duomo
palme in piazza Duomo

Palme in piazza Duomo: qualcuno di voi sperava le togliessero, confessate!

 

Si era letto che con la fine del 2019 le palme in piazza Duomo sarebbero state rimosse: un nuovo bando avrebbe decretato cosa mettere al loro posto. Ed il bando c’è stato.

E chi lo ha vinto? Ancora Starbucks. E cosa ha proposto? Di lasciare le cose come stanno. E la sovrintendenza ha dato il suo benestare.

Dopo tre anni possiamo vedere come le piante siano cresciute e in buona salute – dice  Pierfrancesco Maran -. Ringraziamo lo sponsor che ne ha garantito la cura fino ad oggi e continuerà a farlo, dando continuità a un intervento di qualità

Arrivate nel 2017 hanno creato discussioni infinite sui social e non solo. E probabilmente questa conferma potrebbe far tornare la discussione ai livelli di 2 anni fa. Ad ogni buon conto, prossimamente si provvederà ad alcuni lavori: verranno sfoltite i banani che, tanto per farvelo sapere, si sono evidentemente trovati bene, visto che si sono moltiplicati occupando più spazio di quello che si pensava. Anche le altre piante verranno sistemate così come le aiuole circostanti.

Palme in piazza Duomo: ancora a farci compagnia per qualche anno.

Nessun cambiamento quindi: le trachycarpus fortunei, per gli amici le palme, così come  malvoni, hibiscus, ortensie paniculate e la Felce Dryopteris erythrosora saranno ancora per un po’ di fronte al Duomo.

 

 

Articolo precedenteL’è sord come ona tappa
Articolo successivoPrima domenica di dicembre: cosa fare a Milano
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

1 commento

Comments are closed.