Francesco Barzaghi
Francesco Barzaghi

Francesco Barzaghi è nato a Milano nel 1839. La scultura è stata la sua passione e la sua vita.

 

Studente all’Accademia di Brera, è compagno di Vincenzo Vela ed insieme frequentano i corsi di Cacciatori.

Fondamentali le sue opere per accrescere la bellezza della nostra città. Francesco Barzaghi o per meglio dire i suoi lavori, li troviamo in tanti zone della città.

Partiamo da quello che per molti è il suo capolavoro, la statua equestre di Napoleone III che possiamo ammirare al Parco Sempione.

Il Duomo ospita tre sue opere, Sant’Ilario, Venceslao e Adelaide. Al Teatro alla Scala nell’atrio ecco un’altra opera di Francesco Barazaghi: proprio il nostro amato Giuseppe Verdi.

Ed eccolo la sua mano anche in piazza San Fedele: il monumento ad Alessandro Manzoni è suo così come dalla sua mano uscirono il monumento a Luciano Manara ai giardini Montanelli e Francesco Hayez a Brera.

La lista è ancora lunga, anche perchè le opere di Francesco Barazaghi si possono ammirare anche in altre città italiane.

La sua maestria lo porta a ricevere l’incarico di insegnante, ovviamente di scultura, proprio a Brera. Compito che svolgerà fino al 1892.

 

Articolo precedenteSan Tomaso in Terramara, con una m sola
Articolo successivoPalazzo Tenca, un altro gioiello in via Mascheroni
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

2 Commenti

Comments are closed.