Milano - foto: Pixabay
Milano - foto: Pixabay

Per molti tifosi rossoneri avere la possibilità di cenare a Milano accanto al tavolo del proprio giocatore preferito o ritrovarsi in un locale la sera sorseggiando un drink davanti al calciatore della squadra del cuore non è più un’impresa impossibile; con un po’ di fortuna e qualche indirizzo giusto, potrebbe capitare nei momenti più inaspettati.

Locale che vai calciatore rossonero che trovi

Tra le tappe più gettonate dai calciatori e vip segnaliamo l’elegante ristorante milanese “Da Giannino”, che ha riaperto i battenti nel 2015 in Via V. Pisani, con un design tutto rinnovato. Alla serata d’inaugurazione dopo i lavori di ristrutturazione dello storico locale meneghino, è stato avvistato anche l’ex amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, tuttora uno dei clienti più assidui di questo storico ristorante, a due passi dalla Stazione Centrale di Milano. Ma, se il vostro idolo è il rossonero Massimo Ambrosini, fate una puntatina al suo locale in stile Liberty, “L’amour”, aperto in zona Brera. Cucina mediterranea rivisitata in chiave moderna e un ambiente raffinato, rendono questa location il luogo ideale per una cenetta romantica indimenticabile

Milano - foto: Pixabay
Milano – foto: Pixabay

Se invece siete amanti della Milano by Night concedetevi una pausa sorseggiando un cocktail in una delle tappe più ambite sia da calciatori che da vip della TV, stiamo parlando del “Ceresio 7”. Perfetto per gli aperitivi e i dopocena e posizionato sulla bellissima terrazza Dsquared2, questo spazio vi regalerà momenti piacevoli anche a bordo piscina. Qui la sera, oltre a intercettare personaggi famosi della TV e calciatori, godrete di una vista mozzafiato a 360° sul nuovo skyline milanese di Porta Nuova e delle Varesine.

Per terminare la serata non perdete due tappe obbligatorie: le discoteche “Hollywood” e “Tocqueville”, in zona Corso Como, affollatissime nei weekend e durante la Settimana della Moda da personaggi famosi di stampo internazionale. Tuttavia, nel caso foste più per le uscite fuori porta e avete un po’ di tempo, potrete recarvi al ristorante del milanista Gattuso a Galarate. In autostrada, prendendo la direzione Gallarate, raggiungerete in poco tempo il popolare locale “Bianchi e Gattuso”, una gastronomia casereccia con pescheria, perfetta per gli amanti del pesce fresco. Infine, se siete indecisi su quale hotel prenotare durante il soggiorno milanese, vi segnaliamo alcuni alberghi considerati top dagli sportivi, in particolare dai giocatori di calcio: The Yard, in zona Navigli, un raffinato boutique hotel con 28 suite; il Nu Hotel, con 38 camere arredate con mobili di design; e il Magna Pars Suites Milano, dall’atmosfera rilassante e dalle rifiniture pregiate.

Il futuro di questo club glorioso

Tornando ad occuparci del calcio, piuttosto che della bella vita, dopo il recente addio del condottiero Gennaro Gattuso, la Curva Sud del Milan sogna una stagione 2019/2020 tutta rinnovata in quel del tempio del calcio San Siro. La dura battaglia combattuta fino all’ultima giornata per il fatidico quarto posto e le quattro vittorie consecutive non sono state sufficienti a superare il dopo derby pagato in maniera salata.

Questo malumore non sembra aver fermato l’entusiasmo dei giocatori e dei tantissimi supporter rossoneri che ci credono e vogliono ricominciare il prossimo campionato di Serie A con il piede giusto! Cerchiamo di riepilogare in breve la situazione dopo l’ultimo weekend calcistico: la Juventus si è portata a casa l’ennesima vittoria, raggiungendo quota 35 nell’albo degli scudetti vinti e l’Atalanta si sta godendo la prima qualificazione in Champions League insieme all’Inter. Milan e Roma si devono rimboccare le maniche e ripartire dalla nuova stagione, sperando di diventare i prossimi vincitori del campionato di serie A, come viene pronosticato sul sito di scommesse sportive di Betway.

Ma allora quale sarà lo scenario della squadra meneghina? Ci sono diversi elementi sul tavolo che sono stati presi in considerazione anche durante la trasmissione Sky Calcio Club. La squadra, secondo l’ex giocatore del club Costacurta, sembra essere cresciuta quest’anno, ma forse serve sposare una nuova filosofia di gioco, prediligendo una squadra composta da più Under 23. Il Milan da sempre, nel suo ricco vivaio ha infatti a disposizione una vasta gamma di giovani professionisti pronti a scendere in campo.

Questa ipotesi non convince Capello, che trova riduttivo puntare unicamente sul settore giovanile per farne un campionato di metà classifica o quasi. Forse l’acquisto di almeno due giocatori di alto livello, con l’aggiunta di un terzo giovane meno affermato, potrebbe sbloccare la situazione. Bergomi è apparso più ottimista, trovando il portiere e i giocatori come Romagnoli, Suso e i due attaccanti Cutrone e Piątek, elementi preziosi da sfruttare al meglio. Pirlo la pensa un po’ come Capello e valuta la necessità urgente di confermare il prima possibile tre o quattro grandi del calcio per afferrare finalmente la tanto agognata Champions League.

Insomma, terminata la stagione sportiva, inizia per il Milan una fase molto importante: la programmazione del prossimo anno, influenzata anche dalle scelte della UEFA sul fair-play economico e dal mercato. Sarà valutata ogni opzione, con un Leonardo che sembra ormai in uscita e l’amministratore delegato Gazidis, che con l’amaro in bocca per la mancata qualificazione in Champions League, si ritiene invece soddisfatto per i 68 punti raggiunti in questa stagione: un vero toccasana sia per i giocatori che per la curva rossonera che vuole crederci ancora.

Intanto, durante la lunga attesa prima del fischio d’inizio, se capitate a Milano, avrete modo di assaporare una cena o un cocktail in uno dei locali indicati sopra e magari di mettervi a discutere di calciomercato con uno dei vostri beniamini in occasione di uno dei numerosi eventi cittadini