Palazzo Giureconsulti

Il Palazzo Giureconsulti è uno degli edifici più importanti di Piazza dei Mercanti, cuore della Milano medioevale.

A costruirlo è Giovanni Angelo Medici, nobile milanese che passa alla storia come Papa Pio IV. Nel nuovo palazzo si sarebbe riunito il Collegio dei Nobili Dottori, una sede di potere insomma in cui si formavano gli amministratori della città.

Datato 1562, il progetto di Vincenzo Seregni si sviluppa attorno all’antica torre civica del Broletto costruita da Napoleone Torriani e di cui ancora porta il nome. La torre ospitava la campana che segnalava gli incendi, le condanne ed il coprifuoco. Il nuovo palazzo viene inaugurato nel 1654, restando in funzione fino al 1797 quando il collegio dei Nobili viene sciolto per ordine di Napoleone.

Diventa la sede della prima Borsa dei Valori per poi ospitare il primo telegrafo di Milano. Trasferita la Borsa, 1911 diventa sede della Camera di Commercio che viene pesantemente bombardata nel 1943. Cambia nuovamente funzione nel 1991, dopo lunghi restauri sotto la direzione degli architetti Mezzanotte e Menghi che trasformano il palazzo in un centro congressi con nuovi spazi pensati per accogliere convegni e mostre temporanee.


Milano (è) da vedere

Qualche passeggiata per Milano? Clicca qui!

Vuoi conoscere le botteghe storiche? Ecco la pagina giusta!

Seguici su Facebook.