Sabbioneta è collocata al centro della Pianura Padana a metà strada tra Mantova e Parma.

 

Anticamente era un possedimento dell’abbazia di Leno. Nel 1446 passò nelle mani dei Gonzaga. Fu Vespasiano Gonzaga Colonna ad abbellirla con palazzi, chiese e monumenti tra il 1554 e il 1591.

Posizionata tra il fiume Oglio e il fiume Po era il luogo ideale dove far sorgere una fortezza dalle mura imponenti situata in una posizione strategica. Sabbioneta era capitale di se stessa, circondata a ovest dal Ducato di Milano di dominio spagnolo, a est, oltre al fiume Oglio, dal Ducato di Mantova governato dai Gonzaga, cugini di Vespasiano, e a sud dal Ducato di Parma e Piacenza governato dalla casata Farnese.

Sabbioneta era un crocevia obbligato per i traffici commerciali che transitavano sul corso del Po e anche per le comunicazioni tra la bassa bresciana e l’Emila. Il suo massimo splendore lo raggiunse grazie a Vespasiano e dopo la sua morte, avvenuta nel 1591, decadde rapidamente non essendoci alcun discendente maschio.

La città nel 2008 è stata dichiarata insieme a Mantova Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO e fa parte del circuito dei Borghi più belli d’Italia. E infatti è bellissima. Le due piazze principali si trovano in posizione asimmetrica e decentrata. Costituiscono i due centri più importanti della città dove sono stati eretti gli edifici più rappresentativi.

Sabbioneta: cosa vedere

In Piazza d’Armi sorge il Palazzo del Giardino da cui si distacca la lunga Galleria degli Antichi. Il Palazzo del Giardino era l’abitazione privata di Vespasiano. Nelle diverse stanze si trovano dipinti e affreschi di pregio e all’esterno un meraviglioso giardino all’italiana percorso da due viali con al centro una fontana. La Galleria degli Antichi è lunga ben 97 metri e al tempo di Vespasiano conteneva le sue collezioni di marmi antichi.

In Piazza Ducale si trovano il palazzo omonimo, il Palazzo della Regione e la Chiesa di Santa Maria Assunta. Il Palazzo Ducale era il fulcro dell’organizzazione politica, amministrativa e cortigiana del Ducato. La Chiesa di Santa Maria Assunta è il Duomo della città e fu costruita da Pietro Martire Pesenti. Qui sono custoditi il Crocifisso Miracoloso donato da San Carlo Borromeo e una sacra spina della corona di Gesù Cristo.

Sabbioneta, segnatevi in agenda questa escursione!

sabbioneta
sabbioneta