Roggia Boniforti
Roggia Boniforti

Roggia Boniforti: avete mai sentito questo nome?

La zona è famosa: siamo a pochi metri dal Naviglio Grande, grosso modo sull’altro lato di Santa Maria delle Grazie al Naviglio.

Qui, in mezzo a due case una stretta via ci conduce in quello che potrebbe essere un angolo di Milano davvero suggestivo, ma che purtroppo è lasciato un po’ troppo a se stesso.

Proprio dal Naviglio Grande prende “vita” questa roggia che fino a qualche decennio fa (iniziano ad essere tanti questi decenni…” serviva tra le altre cose a lavare i panni. Tanto quanto il vicolo più famoso di Milano che si trova ad un centinaio di metri di distanza.

Pensate che era l’acqua che passava da qui quella che forniva anche lo strumento fondamentale per la nascita dei Bagni Ticino, quello che oggi chiamiamo la piscina Argelati.

Tra i tanti piccoli grandi interventi che la nostra città meriterebbe, questo è certamente uno di quelli: la situazione ad oggi ve la raccontiamo tramite questo video. Le opere da compiere non sarebbero poi così tante per riportare un po’ di gioia da queste parti: le sponde da sistemare, il fondo da pulire e perchè no, come indicato anche da un progetto che abbiamo visto proprio sul sito del Comune di Milano anche rivedere il tratto di strada potrebbe essere una buona idea.

Ah, nella foto di copertina abbiamo cercato di inquadrare anche i tanti pesci che qui vivono. Oltre alle immancabili, per fortuna, anatre!

 

 

Articolo precedenteIncoeu l’è el duu d’agost
Articolo successivoPovero Olona
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...