povero olona
povero olona

Vi avevamo mostrato l’Olona “uscire” da sotto Milano in un precedente articolo. Se ve lo siete perso lo potete trovare qui

 

Ma dove l’Olona scompare sotto Milano? Dopo un viaggio bello lungo iniziato in provincia di Varese, ecco che prende le vie sotterranee a Pero non molto distante dall’area di Expo.

Abbiamo voluto vedere con i nostri occhi e sentire con il nostro naso la situazione: quello che ci ha compito è la grande, grandissima differenza.

Ve lo diciamo molto chiaramente: un abisso. Se dove l’Olona fuoriesce da sotto terra e forma insieme all’acqua del Naviglio Grande il Lambro Meridionale (o Lambro merdario) è quasi impossibile respirare, qui la situazione è quasi normale.

L’acqua non è certamente cristallina, ma si respira normalmente. E non è dovuto solo al fatto che qui dove vedete le riprese, ci sono case e siamo in mezzo al paese. Il problema è per forza di cose nel percorso sotto Milano. In quel lungo tratto a queste acque si mischia un qualcosa che condanna l’Olona ad essere veramente un corso d’acqua puzzolente e… permettetecelo schifoso.

 

L’indagine continua…

Articolo precedenteRoggia Boniforti
Articolo successivoOlona: sotto i nostri piedi
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...