Valerio Staffelli nasce a Milano il 15 ottobre 1963. Cresce a Sesto San Giovanni. A 14 anni comincia a lavorare come speaker radiofonico a Radio Capo Nord Milano per poi passare a Radio Omega, Teleradio Intercontinental e Radio Capital.

 

Nel 1984 esordisce in tv su Rete 4 con il varietà Sponsor City e poi lavora insieme a Diego Abatantuono nella prima sit-com italiana “Diego al cento per cento”. Nel frattempo si dedica anche al cinema recitando in “Kamikazen – Ultima notte a Milano”, “I Cammelli” di Bertolucci, “Nirvana” di Salvatores e “I ragazzi della notte” di Jerry Calà.

Nel 1991 entra a far parte della banda di “Scherzi a parte” e ci lavora fino al ’93. Nel 1996 partecipa a “I Guastafeste”, varietà di scherzi e candid-camera. Incontra poi Antonio Ricci e nell’edizione 1996/97 diventa inviato di Striscia la notizia.

Valerio Staffelli è il portatore ufficiale del Tapiro d’Oro di Striscia. Memorabili alcune consegne tra cui quella a Vittorio Sgarbi nel 2002 che aggredì Staffelli con la statuetta appena consegnata, o quella del 2003 a Fabrizio del Noce, direttore di Raiuno, che gli ruppe il setto nasale colpendolo col microfono.

Sono 1305 le consegne effettuate in 24 edizioni di Striscia la Notizia. Nel 2007 Valerio Staffelli fonda la sua società di produzione televisiva e crea la sua redazione.

Mentre lavora in televisione Valerio collabora in trasmissioni radiofoniche come Radio Deejay, Radio 105 Network, RDS e Radio 24 per cui conduce per 6 anni “Al vostro posto”, programma quotidiano al servizio del cittadino ideato proprio dallo stesso Valerio.

Ha scritto anche per diverse testate giornalistiche come Quotidiano Nazionale, Leggo, Tutto Moto, Gente Motori, e Oggi. Attualmente sta scrivendo per Il carabiniere, la rivista ufficiale dell’Arma. Inoltre produce e conduce video reportage dal titolo “Un inviato speciale tra i reparti speciali”.

valerio staffelli
valerio staffelli