Bresaola, prodotto della Valtellina e della Valchiavenna è un salume milanese di adozione che ha da sempre trovato posto sulle tavole meneghine come antipasto o secondo leggero.

 

E’ il clima ventilato dell’alta valle dell’Adda che rende la stagionatura della bresaola perfetta e la trasforma in un prodotto unico dal colore rosso scuro e dal profumo delicato leggermente aromatico. La bresaola può essere declinata in tantissime ricette, dalle più semplici alle più elaborate. Oggi vi proponiamo un piatto un po’ particolare, qualcosa di inaspettato, da provare:

Cappelletti di bresaola e mascarpone con crema di rucola (dosi per 4 persone)

Per la pasta:
100 gr di farina 00
300 gr di semola
1 uovo
3 tuorli
1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva
Sale
Acqua

Per la farcia:
150 gr di mascarpone
150 gr di bresaola della Valtellina
Panna fresca

Per il condimento:100 gr di patate

100 gr di latte
100 gr di panna liquida
Una manciata di rucola
Olio extra vergine d’oliva
Sale
Pepe

Mischiate la farina e la semola, formate un cono su una spianatoia, al centro mettete l’uovo, i tre tuorli, l’olio e il sale e un poco d’acqua. Mescolare aggiungendo altra acqua se occorre fino ad ottenete un impasto omogeneo e compatto. Mettete in una terrina, coprire con un telo e riponete in un luogo fresco per circa 2 ore.

Nel frattempo preparate il ripieno frullando in un mixer la bresaola precedentemente tagliata a pezzetti, il mascarpone ed il sale. Qualora la farcia risultasse troppo dura aggiungete un po’ di panna liquida fino ad ottenere un impasto più morbido. Una volta pronto mettetelo da parte.

Intanto preparate il condimento pelando e tagliando le patate a pezzi, mettete sul fuoco il latte e la panna e aggiungetevi le patate. Lasciate cuocere finché le patate non si ammorbidiscono, poi frullatele con poco liquido di cottura aggiungendo la rucola e l’olio. Filtrate con un colino, aggiustate di sale e tenete da parte al caldo.

Ora con la pasta tirate una sfoglia sottile e ricavate dei quadrati di 5 cm per lato. Ponete un cucchiaino di farcia e sovrapponete gli angoli assicurandovi che la chiusura rimanga ben salda (se così non fosse aiutatevi inumidendo i lati con dell’acqua). Date la forma del cappelletto.

Mettete a bollire in abbondante acqua salata i cappelletti e, una volta pronti, metteteli in una padella dove avrete fatto sciogliere una noce di burro con del timo. Condite con la crema di rucola, spolverate con del grana grattugiato e buon appetito!

Cappelletti di bresaola pronti!

bresaola
bresaola