Palazzo Mazenta, proprio con la z

0
1001
Palazzo Mazenta
Palazzo Mazenta

Palazzo Mazenta: avete letto bene, con la z. Ma vi togliamo ogni dubbio: quello raffigurato in foto non esiste più o per lo meno non è più esattamente così (incisione del 1745)

 

Palazzo Mazenta risale alla fine del 1500 ed era in stile barocco; venne ampliato sul finire del ‘700 e stravolto completamente per quanto concerne gli interni il secolo scorso.

Tre piani, otto aperture per piano ed un portale ad arco ribassato: a volerlo fu la famiglia Mazenta, ma in seguito passò ai Prinetti che arrivavano da Bergamo. Non restò molto neanche a loro: venne infatti ceduto a metà ‘800 alle Suore Marcelline che ne fecero la loro casa per più di un secolo.

A fare i veri danni al palazzo fu il boom economico a metà del ‘900: il palazzo venne trasformato in un albergo-ristorante ed esigenze di lavoro mandarono in frantumi gli interni e di conseguenza l’aspetto originario del palazzo.

Se volete passarci davanti e dare una sbirciata, vi assicuriamo che l’esterno va le davvero il giro.

Palazzo Mazenta si trova in via Amedei al numero 2