Non ci fermiamo e assolutamente non ce ne stiamo con le mani in mano neppure dopo una giornata meravigliosa, ma faticosissima, come quella del 15 settembre.

E quindi eccoci qui con una nuova avventura, questa volta in compagni degli amici di Retake Milano.

Per chi non li conoscesse ancora (male, malissimo!) i volontari di Retake, capeggiati dal grande Andrea Amato, svolgono una funzione che il loro nome spiega perfettamente: re-take, ri-prendere. Riprendere in mano la città, Milano, da tutti i punti di vista: culturale, storico, ma anche ambientale.

Non è difficile infatti vedere Andrea e gli altri ragazzi in giro per la città a rimuovere quelle brutte scritte che devastano Milano. Lo fanno sui muri pubblici, su quelli privati, nei giardini… sempre, ovviamente, con tutte le autorizzazioni del caso.

E prima dell’estate noi di Milano da Vedere abbiamo avuto il piacere e l’onore di partecipare ad un nuova idea (nuova a Milano) che Andrea ci ha raccontato: il plogging.

Cosa mai sarà questa cosa? Niente di complicato, anzi. Plogging significa correre e pulire. Mentre si corre, si raccoglie quello che altri (mannaggia a loro) lasciano per strada. Un modo di farsi del bene (correndo) e fare del bene alla città (raccogliendo).

Il primo esperimento è andato benissimo: lungo l’Alzaia, da Milano a Corsico, più di 100 persone hanno partecipato, dai 4 ai 90 anni!

E quindi a fine settembre, si replica: ecco cosa scrivono.

Dopo il successo inaspettato della prima edizione di Plogging, Retake Milano e Retake Buccinasco, con i propri partner Milano da Vedere e Verde Pisello, rilanciano questo simpatico modo di coniugare l’attività fisica con il rispetto degli spazi pubblici.
Abbiamo cambiato la location, pensiamo altrettanto suggestiva: il Parco del Cave. e abbiamo aggiunto due alternative di percorso in base a quanta voglia si ha di correre (3 e 5 km).
L’evento fa parte del calendario della manifestazione Green Week ed è patrocinato dal Municipio 7.
Si ringrazia Amsa per il materiale fornito ai volontari.

Se avete sempre scritto “….vorrei fare qualche cosa anche per la mia città” questa potrebbe essere l’occasione che stavate aspettando.

Clicca qui, leggete tutto e prenotatevi. Ah, ovviamente è gratis!

PS: evitate di scrivere e pensare “sono cose che spettano al Comune”. Noi siamo Milano. E noi possiamo darci da fare se vogliamo. E se non volete, amen.


Torna alla pagina principale

Per conoscere davvero Milano comincia cliccando qui

Seguici anche su Instagram! Ecco nostra pagina! www.instagram.com/milanodavedere

Articolo precedenteUna splendida giornata
Articolo successivoEccellenze Campane – omaggio a San Gennaro
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...