La prima volta del Blue Note

Blue Note Milano, lo storico jazz club di via Borsieri per la prima volta nella sua storia parteciperà alla Milano Design Week, animando con aperitivi e concerti il nuovissimo Isola Design District tra il 17 e il 22 aprile. Il locale è pronto ad aprire le porte agli avventori del Fuorisalone con l’innovativo progetto “Live jazz e live design” grazie al quale i pezzi ospitati potranno essere toccati e vissuti dal pubblico in sala.

Sei i marchi che esporranno le loro opere nel tempio meneghino del jazz. Coloro che vorranno rilassarsi sorseggiando un drink dalle 19.30 alle 21.00 avranno a disposizione lo spazio lettura de La Feltrinelli, che allestirà il suo Feltrinelli Notes – con un chiaro riferimenti al nome del jazz club – nel quale il pubblico avrà a disposizione libri, taccuini (‘notes’ in inglese), e suggestioni legate alla storia del marchio. Feltrinelli Notes e il bancone del bar saranno illuminati da Blackout, azienda leader da 40 anni nel settore dell’illuminazione che propone prodotti all’avanguardia e impianti progettati per ottenere particolari effetti scenografici.

Il pubblico in sala potrà accomodarsi su sedie e cenare su tavoli fatti a mano da Emmten, azienda che produce complementi di arredo unici, realizzati su misura. L’atmosfera cool della Design Week sarà completata dalle realizzazioni di OKI, marchio mondiale specializzato in soluzioni di stampa professionale, create utilizzando una tecnologia innovativa, che permette di trasferire a caldo immagini su tessuti, e dal bellissimo abito di NVK Daydoll, la collezione di moda di Natasha Calandrino Van Kleef, designer e architetto cosmopolita, creato con tessuto naturale ed esposto su uno dei preziosissimi modelli Hans Boodt Mannequins, azienda che realizza manichini curati nei minimi dettagli e personalizzati
secondo le esigenze di ogni marchio.

A incorniciare il tutto una mostra permanente di nuova installazione dell’artista Marco Lodola, che ha studiato appositamente per il Blue Note una serie di sculture disposte all’interno e all’esterno del locale. “Siamo molto soddisfatti del percorso che Blue Note Milano sta facendo sulla strada dell’innovazione”, affermano Andrea De Micheli e Luca Oddo, rispettivamente Amministratore Delegato e Presidente di Casta Diva Group, azienda proprietaria di Blue Note “La Milano Design Week è un’ottima occasione per trasmettere
l’idea che Blue Note non sia solo jazz, ma un contenitore straordinario di storie e di persone che ogni giorno mettono insieme un prodotto unico al mondo”.


Milano (è) da vedere

Qualche passeggiata per Milano? Clicca qui!

Vuoi conoscere le botteghe storiche? Ecco la pagina giusta!

Seguici su Facebook.