L’è sord come ona tappa
L’è sord come ona tappa

L’è sord come ona tappa. Non fatevi ingannare: la talpa, povera, non c’entra niente.

 

Questo modo di dire, usato per sottolineare che qualcuno davvero non sente nulla, non allude infatti alla simpatica talpa che, povera, ha sì qualche problema, ma alla vista. E’ infatti cieca, ma ha un udito ed un olfatto molto sviluppati.

Sembrerebbe quindi che questa espressione, L’è sord come ona tappa, arrivi da un modo di dire spagnolo: “es sordo come una tapia

Le tapie sono delle capanne a cono, proprie dei carbonari, costruite con paglia e
fango. Proprio questi materiali usati garantiscono una inaccessibilità quasi totale ai rumori. Da qui il non sentire niente…

 

Sul nostro sito trovate tante cose legate al dialetto milanese: controllate qui

E se vi fa piacere, c’è anche la pagina Facebook Se Parla Milanes

 

Articolo precedenteCaradosso: una via, un orafo
Articolo successivoPalme in piazza Duomo
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...