domanda per atm
domanda per atm

Ho questa domanda per Atm, ma anche per tutti coloro coinvolti nella realizzazione della splendida metropolitana lilla, la linea 5

Prima di tutto permettetemi di ribadire quanto già detto in altre circostanze: grazie, davvero, per aver creato la linea 5, la lilla. Comodissima, precisa, utile: un arrivo che ho personalmente accolto con grande soddisfazione e l’uso che ne faccio non può che dimostrare il mio attaccamento a questa linea.

Vi premetto anche che non sono un tecnico, non capisco nulla di trasporti nè tanto meno conosco le dinamiche che vi portano a prendere determinate decisioni e come sempre faccio quando non so, accolgo i risultati che gli esperti in materia mettono in campo.

Sono però, come detto, un utilizzatore e dato che oltre a questo ho l’abitudine di pormi delle domande, ne rivolgo una a voi, certo che mi darete quella risposta alla quale io proprio non avevo pensato.

Il problema di cui sto parlando riguarda la fermata Garibaldi, in particolar modo la fermata della linea 5. E’ un “incrocio” importante: la linea verde e la lilla si dividono questa fermata insieme alla stazione ferroviaria ed al passante.

In quasi tutti gli orari c’è tanta gente che si sposta da una parte all’altra, che corre per prendere una linea o che scende dall’altra. Ed allora io mi chiedo: perchè mai delle 4 scale mobili che arrivano alla banchina della linea 5, non avete pensato di dedicarne due alla salita e due alla discesa? Perchè la situazione prevede che nella singola coppia di scale ce ne sia una in salita ed una discesa (il tutto uguale dalla parte opposta)? Non avete mai notato che ogni volta che arriva una metro la gente si ingarbuglia in mezzo, tra chi scende dalle scale e chi uscendo dal vagone deve invece salire?

Non sarebbe stato più facile dedicare, magari con un paio di cartelli, una parte all’entrata ed una all’uscita? Credo, ma potrei ovviamente sbagliare, che basterebbe invertire il senso di due scale, spendere 30 euro di cartelli e l’ingorgo sotto la metro svanirebbe.

Ripeto: probabilmente il problema è più complesso e la mia scarsa, anzi, nulla competenza non mi permette di capire come stanno realmente le cose. Confido in un vostro chiarimento.


www.milanodavedere.it

www.facebook.com/milanodavedere