domenica, Aprile 14, 2024

Novità

Leggi anche

Milano ArtWeek, uno sguardo plurale sulla creatività contemporanea

Il Comune di Milano|Cultura, in collaborazione con miart, anche quest’anno promuove e coordina Milano ArtWeek, il palinsesto diffuso in città che nella settimana dall’11 al 16 aprile propone circa 80 appuntamenti tra mostre, visite guidate, aperture speciali e performance, coinvolgendo istituzioni, fondazioni, soggetti pubblici e privati in un calendario condiviso di iniziative dedicate all’arte moderna e contemporanea.
Anche per questa edizione main partner dell’iniziativa è Banca Generali che offre anche la possibilità di visitare gratuitamente il Museo del Novecento nella giornata di sabato 15 aprile. 
 
“Mostre, eventi, interventi nello spazio pubblico e performance animeranno tutta la settimana dedicata all’arte moderna e contemporanea, coinvolgendo moltissime istituzioni culturali, pubbliche e private, per un grande palinsesto di iniziative – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Tommaso Sacchi -. Uno degli appuntamenti culturali più importanti dell’anno che per la settima edizione accompagna miart offrendo ai visitatori uno sguardo plurale sulla creatività contemporanea e contribuendo a rafforzare la reputazione di Milano come una delle città più importanti a livello internazionale”. 

Molte sono le mostre che si inaugurano nei prossimi giorni e che saranno aperte durante la Milano ArtWeek: il 4 aprile al PAC apre la personale dedicata a Yuri Ancarani, affiancata dalla Project Room dedicata a Silvia Giambrone; il MUDEC Museo delle Culture ospita gli scatti di Zanele Muholi; il Castello Sforzesco apre la mostra “SHOWBOAT. Andata e ritorno” di Giovanni Frangi, mentre Casa Museo Boschi Di Stefano dedica un approfondimento alla pittura di Renato Birolli.

Dal 5 aprile apre “Futurliberty avanguardia e stile”, un progetto in collaborazione tra il Museo del Novecento e Palazzo Morando. Fabbrica del Vapore ospita dal 10 al 15 aprile la mostra/laboratorio “Con gli occhi bucati”, che si interroga sulla funzione dello sguardo contemporaneo; il 16 aprile avrà invece luogo la performance di Andi Kacziba “Crushing Destiny”, sull’accettazione della fine dell’età fertile per una donna. Pirelli HangarBicocca dedica dal 6 aprile una personale all’artista belga Ann Veronica Janssens; alla Fondazione Arnaldo Pomodoro apre la Project Room #17 “Lito Kattou. Whisperers”.

Milano ArtWeek, arte in ogni dove

Nel corso della settimana di Milano ArtWeek, invece, si inaugura alla GAM Galleria d’Arte Moderna la personale di Candice Lin, vincitrice della VI edizione del “Premio Arnaldo Pomodoro per la Scultura”, in collaborazione con la Fondazione Arnaldo Pomodoro; il Museo del Novecento da’ avvio, dall’11 aprile, a Forum 900: la galleria al piano terra ospita opere d’arte contemporanea e sedute di design trasformando gli ampi spazi in luogo di confronti, dibattiti e presentazioni.

La Fondazione Stelline presenta due progetti espositivi dedicati a Danilo Sciorilli e Aldo Spoldi; all’Osservatorio Fondazione Prada inaugura una mostra dedicata alle installazioni e ai video dell’artista Dara Birnbaum; Fondazione Luigi Rovati propone due progetti dedicati all’arte moderna: “Diego, l’altro Giacometti” e “Hortus Alchemicus” e il Poldi Pezzoli mette in mostra, solo per la settimana di ArtWeek, “Il Contemporaneo al Museo Poldi Pezzoli”: quattro pezzi di arte contemporanea dalla collezione del Museo.

Protagonisti di Milano ArtWeek saranno anche gli spazi di Triennale Milano con due nuove mostre (“Lisa Ponti. Disegni e voci” e “Text”), un nuovo allestimento per il Museo del Design Italiano, performance e installazioni.

Non mancheranno attività speciali negli spazi che presentano mostre già avviate, da Palazzo Reale al Museo della Scienza e della Tecnologia, da Fondazione Prada ad Armani/Silos, da Fondazione ICA Milano a Gallerie d’Italia che apre eccezionalmente il caveau con un excursus nell’arte del Novecento italiano e internazionale.

Propongono attività pensate per Art Week anche Casa degli Artisti, Base Milano, MEET Digital Cultural Center, Fondazione Elpis, Museo Diocesano e l’Istituto Svizzero; apertura straordinaria per Archivio Scanavino, Archivio Agnetti e Fondazione Somaini. 

Milano Art Community presenta “Sottotraccia”, progetto che “infiltra” opere dei più importanti video artisti della scena internazionale nella comunicazione commerciale nelle stazioni della metropolitana e degli aeroporti milanesi.
Partecipano alcuni spazi non profit (Assab One, The Open Box, ViaFarini, FutureDome, Careof, Ordet) con opening e progetti espositivi.

Come ogni anno spazio anche all’Arte pubblica con l’inaugurazione di tre nuove opere di ArtLine a CityLife (Rossella Biscotti, Liliana Moro, Otobong Nkanga) e visite guidate al sito. In Triennale e alla Darsena, in collaborazione con l’Ufficio Arte Pubblica, ci sarà un doppio intervento di Franco Mazzucchelli con i suoi gonfiabili, e nel cortile dell’ex Ansaldo “I Trenta: Flavio Favelli per Rainbow”. Sempre in Triennale, all’esterno del palazzo, sarà visibile “Falena” di Nico Vascellari, un’installazione monumentale la cui forma ricorda il sole, e in via Padova angolo via Pontano l’associazione Atelier Spazio Xpò propone Tunnel Reload, con il progetto di poster art Viapadovamondo.

Banca Generali partecipa ad ArtWeek anche con l’apertura straordinaria del suo spazio espositivo BGArTalent nella sede di piazza S. Alessandro e l’esposizione di nuove opere di Pessoli e Di Massimo, selezionate dall’advisor Vincenzo de Bellis. Sabato 15 aprile – nell’ambito del programma Forum 900 al Museo del Novecento – promuove una tavola rotonda sul valore dell’arte all’interno delle grandi collezioni private, a cura di Maria Ameli.

Milano ArtWeek - piazza Sant'Alessandro
Milano ArtWeek – piazza Sant’Alessandro

I più letti