fbpx

Strade aperte a Milano: promessa mantenuta. Quasi

Più letti

Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

35 chilometri di ciclabili: questa la promessa fatta nei mesi scorsi dal Comune di Milano. Siamo arrivati a 21 in poco meno di 4 mesi e altri cantieri sono appena partiti.

Sono diverse le zone interessate ai lavori per la realizzazione delle ciclabili: dalla più chiaccherata di corso Buenos Aires a quelle che partono da Bisceglie, la cerchia interna e tra qualche giorno quella che collegherà Ortica a Segrate

Una promessa che, dati alla mano, è quasi completamente mantenuta. E cosa ne pensano i milanesi? Ecco, qui azzardiamo una nostra analisi. Se è vero, basta leggere, che ogni volta che pubblichiamo, noi come tanti altri, qualche cosa che abbia a che fare con le nuove ciclabili, la percentuale di coloro che criticano, sbuffano, maledicono, imprecano è impressionante. D’altro canto, basta girare per la città per vedere che le nuove ciclabili sono molto usate: personalmente, mai ho vista tante bici girare in città come in questi mesi. Certo, ci possono essere motivi diversi, ma la riflessione è d’obbligo.

Sappiamo per esperienza, e tripadvisor per altre questioni insegna, che è di gran lunga più facile scrivere un commento o una recensione negativa piuttosto che positiva. E qui vale lo stesso: chi ha da ridire su qualcosa, a torto o ha ragione, scrive, commenta, replica. Chi si trova bene, ha gradito, è meno incline a scriverlo. I misteri della psiche umana.

Abbiamo quindi capito che la soddisfazione o meno su iniziative come quella delle ciclabili, non la si può capire da un post o dai commenti. Qui è davvero troppo facile dire pesta e corna. Andremo in giro, come nostra abitudine, anche nelle prossime settimane, per toccare con mano i pensieri a due ruote.

strade aperte milano
strade aperte milano