fbpx

Milano al cinema: chi ricorda cosa?

Più letti

Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

Milano al cinema: tanti i film nei quali la nostra città fa da sottofondo, diventando protagonista in molte scene.

Premetto che mi sto avventurando con questo scritto su un terreno per me ostico. No, non è vero: ostico è un termine che non rende. Non solo non sono un patito di cinema, ma riconosco la mia profonda ignoranza nella materia. So, anche perchè me lo hanno fatto notare (dovrei usare ha fatto notare, ma voglio rimanere sul vago) che non ho visto film che a detto sua, ops, loro, sono capolavori immortali. Non riconosco un attore neanche dopo aver visto 2-3 film in cui è protagonista e per quanto riguarda i nomi, lasciamo perdere.

Quindi perchè mai scrivere di cinema? No, non voglio farmi del male nè tanto meno farmi deridere: diciamo che io parto con uno spunto fin dove posso arrivare e poi lascio la parola a voi che certamente ne saprete più del sottoscritto.

E per mettere subito in mostra la mia pochezza nell’ambito cinematografico, vi svelo subito quale è il film che per primo appare nella mia memoria quando penso a scene girate a Milano: Il ragazzo di Campagna. La scena, tra le tante, con il trattore verso piazza San Babila è davvero la prima che mi viene in mente. Ed ogni volta mi fa sorridere.

Potrei poi buttarvi lì alcune scene del cult (?) Yuppies: ricordo Ezio Greggio in città, sempre dalle parte di San Babila. E poi come non ricordare Bingo Bongo, capolavoro con il molleggiato come protagonista? Le sue scorribande in città sono ben impresse nella mia memoria. E sempre con Celentano e, guarda caso anche Pozzetto, il film Lui è paggio di me è più che mai vivo nella mia testa, anche per il fatto che ne girarono alcune scene vicino a dove abitava all’epoca.

Maledetto il giorno che ti ho incontrato con Verdone, mostra scene in notturna alle Colonne di San Lorenzo ed altre parti della città, così come Eccezziunale veramente in un mix calcistico, mostrano la nostra città.

Più recenti i film di Aldo Giovanni e Giacomo (approfitto per ribadire che nella scena in cui giocano a pallacanestro in piazza Mercanti, scheggiano una statua che NON esiste, ma messa lì solo per il film) che praticamente sempre si svolgono in città, così come i successi di Checco Zalone, regalano scorci di Milano noti e meno noti.

Potrei fare il colto, buttandovi lì titoli di film classici di grandi registi girati in città, ma l’ho detto: sono ignorante in materia. Non è un vanto ovviamente, ma la famosa scena con Totò in Duomo non l’ho mai vista “inserita” nel film, ma solo come semplice spezzone.

Quindi, mostrata la mia profonda incompetenza in materia, lascio a voi i commenti: potete evitare di scrivermi di farmi una cultura al riguardo e snocciolare i vostri ricordi cinematografici.

milano al cinema
milano al cinema

spot_img