fbpx
32 C
Milan
venerdì 5 Marzo

Ponte della Ghisolfa, il cavalcavia Bacula

Ponte della Ghisolfa, ovvero il cavalcavia Bacula. Nessun milanese lo chiama così però. Siamo sulla circonvallazione esterna, nel pezzo che dal quartiere Ghisolfa arriva in...

Progetto di eccellenza per lo stadio di San Siro

Più letti

Ponte della Ghisolfa, il cavalcavia Bacula

Ponte della Ghisolfa, ovvero il cavalcavia Bacula. Nessun milanese lo chiama così però. Siamo sulla circonvallazione esterna, nel pezzo che...

Tavolini in piazza, una scelta che divide ma che a noi piace

Approfitto della foto di Nicoletta Saracco per un pensiero al riguardo dei tavolini, in questo caso, in piazza Sant'Alessandro. Non...

Vernate, il comune col Santuario e il Castello

Vernate è un piccolo centro della Bassa situato dalle parti di Binasco nella parte meridionale di Milano all’interno del...
Danilo Dagradi
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

Distratti da quanto sta accadendo, ieri 7 novembre non ci siamo accorti della notizia che Milan ed Inter hanno consegnato quel che mancava dello studio di fattibilità con relativo piano economico del progetto San Siro.

Partiamo subito da un dato: lo stadio, la nostra Scala del calcio, non verrà completamente demolito ma, seppur cambiato (rifunzionalizzazione, il termine che leggiamo), sarà un pezzo importante del nuovo progetto e soprattutto sarà a vantaggio del quartiere.

Sembra essersi trovato un accordo, ancora da confermare ad ogni modo, sull’indice volumetrico: 0,35 quello previsto dal Piano di Governo, 0,63 quello chiesto dalle squadre a suo tempo, 0,51 quello indicato sul nuovo piano. In altre parole, sarebbero 145mila i metri quadri disponibili per “il costruito”.

Queste le principali novità che adesso dovranno essere vagliate da tutti gli organi competenti. Manca ancora del tempo quindi, nulla parrebbe ancora deciso.

Questa la nota inviata dalla due squadre:

 «Milan e Inter confermano la loro volontà, nonostante il difficile contesto attuale, di voler avviare a Milano un progetto di eccellenza, che genererà tra i 3mila e 3.500 nuovi posti di lavoro, migliorerà un’importante area urbana della città, e rappresenterà una straordinaria opportunità di rilancio per Milano e per il calcio italiano»

Pierfrancesco Maran ha commentato:

«Per noi è positivo che, nonostante il periodo, tanti progetti strategici della città proseguano, come dimostra questa proposta. Da lunedì gli uffici avvieranno l’analisi in modo che la risposta sia il più celere possibile».

milan inter progetto
milan inter progetto

Leggi anche qui

E poi ci sono i mille.

E poi ci sono i mille.   Il 12 ottobre a Linate sbarca Rockin'1000, la più grande rock band del...