fbpx
32 C
Milan
giovedì 26 Novembre

Mi manca l’arrivo sotto casa degli Zampognari

Torno ancora una volta indietro nel tempo, non tantissimo, ma quanto basta per avere ricordi non proprio nitidi. Diciamo "qualche cosa", ma con tante...

Rivarolo Mantovano, il borgo antico con tre porte

Più letti

Mi manca l’arrivo sotto casa degli Zampognari

Torno ancora una volta indietro nel tempo, non tantissimo, ma quanto basta per avere ricordi non proprio nitidi. Diciamo...

Luminarie Natale: Centrale District non rinuncia

Si sono dati appuntamento in via Vittor Pisani, grande arteria che collega la Stazione Centrale di Milano a piazza...

Liceo Scientifico Alessandro Volta, un po’ di storia, la sua.

Liceo Scientifico Alessandro Volta situato in via Benedetto Marcello, 7 fa parte delle scuole storiche di Milano. L’edificio, sorto in...

Rivarolo Mantovano è un antico borgo fortificato della provincia di Mantova situato tra Bozzolo e Sabbioneta, appena sotto il corso del fiume Oglio.

Caratteristiche le mura merlate che racchiudono il centro abitato insieme alle tre porte collocate lungo il loro tragitto. Sono Porta Mantova, Porta Parma e Porta Brescia i tre ingressi sormontati da due torrioni semicircolari edificati tra il XVI e il XVII secolo per proteggere e difendere il borgo.

Il primo centro abitato era collocato a circa un chilometro da dove si trova oggi Rivarolo Mantovano, nei pressi della Pieve di Santa Maria in Ripa d’Adda dove anticamente esisteva un corso d’acqua. A testimonianza di ciò sono stati trovati i resti di un mulino ed una lapide di epoca longobarda.

All’inizio del XV secolo cominciò a formarsi l’attuale centro abitato che si sviluppò radicalmente sotto il principe Vespasiano Gonzaga con la progettazione di un assetto urbanistico ortogonale. Rivarolo Mantovano è diviso in borghi, ognuno dei quali porta un nome antico e significativo dei monumenti che vi sono collocati.

A Rivarolo Mantovano già nella prima metà del XVI secolo si stabilì una comunità ebraica che risiedette liberamente nel paese ed ebbe il suo luogo di culto, la Sinagoga, tutt’oggi esistente. Nel 1944 con la deportazione di Aldo Milla, l’ultimo ebreo rivarolese, si estinse definitivamente la presenza ebraica nel comune.

Nel Borgo Vecchio del paese si trova la Chiesa dell’Annunciata costruita nel 1416 su un oratorio preesistente. Spostandoci invece in piazza Finzi, la piazza centrale, possiamo vedere la Torre dell’Orologio da una parte e Palazzo dei Conti Penci di Gori dal lato opposto.

Singolare la presenza dei portici risalenti a diverse epoche: sul lato est ci sono quelli più antichi con le colonne tozze e gli archi ribassati oltre alla Sinagoga. Sotto la Torre dell’Orologio si trova il Palazzo Pretorio che ospita il Municipio e la Fondazione Sanguanini che si occupa dell’attività culturale del comune.

Rivarolo Mantovano è un gioiellino tutto da scoprire, quando siete in zona venite a dare un’occhiata, vi piacerà!

rivarolo mantovano foto di Massimo Telò
rivarolo mantovano foto di Massimo Telò

Leggi anche qui

Dettagli da scoprire: Madonna col Bambino

La Madonna col Bambino e un coro di cherubini è un dipinto a tempera grassa su tavola (88x70 cm)...

Luminarie Natale: Centrale District non rinuncia

Si sono dati appuntamento in via Vittor Pisani, grande arteria che collega la Stazione Centrale di Milano a piazza Repubblica, per accogliere le prime...

Liceo Scientifico Alessandro Volta, un po’ di storia, la sua.

Liceo Scientifico Alessandro Volta situato in via Benedetto Marcello, 7 fa parte delle scuole storiche di Milano. L’edificio, sorto in epoca fascista, è stato inaugurato...