fbpx

Nesso, il borgo che affascinò Alfred Hitchcock

Più letti

Nesso, antico borgo situato lungo la strada che collega Como e Bellagio, è un luogo tanto incantevole da sembrare uscito dalle abili mani di un pittore.

Le sue origini sono molto antiche: il ritrovamento di un’ascia in pietra dell’età neolitica testimonia la presenza umana in questo luogo fin da quei lontani tempi. Il primo documento scritto che cita Nesso invece risale al 951 e fa riferimento ad una cessione di beni.

Con la diffusione del Cristianesimo la chiesa di Nesso diventò una Pieve importante a cui facevano capo dieci borghi. Negli scontri tra Como e Milano del XII secolo Nesso si alleò con la fazione milanese e subì l’attacco di Como che distrusse le sue fortificazioni. In epoca feudale Ludovico Maria Sforza donò Nesso a Lucrezia Crivelli. Successivamente il feudo passò ad abbienti famiglie per poi tornare, nel 1787, al Ducato di Milano.

Il suo territorio è caratterizzato, oltre che dal lago e dai monti, dal percorso dei torrenti Nosè e Tuf che confluiscono gettandosi nella cascata dell’Orrido, che si può ammirare in tutto il suo splendore da piazza Castello. Dall’alto lo si può osservare dalla Strada Provinciale Lariana oppure lo si può guardare raggiungendo il romanico -e romantico- ponte della Civera, scendendo i 270 scalini che dall’alto del paese conducono fino al lago.

Un altro luogo interessante da visitare è la chiesa dei Santi Pietro e Paolo situata in via Borgovecchio, non lontano dal ponte della Civera. E’ il più importante edifico religioso del comune e l’anno della sua fondazione risale al 1095. Nel corso dei secoli la chiesa subì diverse trasformazioni e, nel 1632, venne radicalmente riedificata. Fu proprio la chiesa dei Santi Pietro e Paolo a ottenere il titolo di Pieve.

Terminiamo con una curiosità: il ponte della Civera compare in alcune scene de Il Labirinto della Passione, il film muto girato da Alfred Hitchcock nel 1925. Nesso è davvero un borgo pittoresco da vedere. Segnate in agenda!

nesso
nesso

spot_img