fbpx

Cascate del lago di Como, un po’ di refrigerio in questa domenica afosa

Più letti

Domenica afosa e voglia di fresco. Se siete impossibilitati ad andare al mare e le spiagge lacustri non fanno per voi ecco dove trovare quello che cercate: le fresche acque delle cascate del lago di Como.

Arrivando da Milano e costeggiando il lago da Garlate si raggiunge Valmadrera – Frazione Ceppo dove troverete un po’ di refrigerio alla Cascata della Scaleta. Il corso d’acqua origina nella valle dell’Inferno ed è caratterizzato dalla presenza di alcune vasche naturali. La cascata, pur non essendo particolarmente alta, si trova in un luogo suggestivo e piacevole dove potrete certamente rigenerarvi.

Superato Lecco e il suo ponte in poco tempo arriverete ad Abbadia Lariana – Frazione Linzanico da cui in un’oretta, percorrendo una comoda mulattiera, raggiungerete il piccolo gioiello della Grigna: la cascata del Cenghen. Immersa nella natura selvaggia è il luogo ideale dove godersi un po’ di tranquillità e frescura.

cascate del lago di como - foto di quicomo
cascate del lago di como – foto di quicomo

Cascate del lago di Como

Se invece volete avventurarvi all’interno di una gola profonda passeggiando su passerelle fissate nella roccia che affacciano su strapiombi vertiginosi la meta da raggiungere è l’orrido di Bellano, una delle località turistiche più note di tutto il Lario. Qui il fresco è garantito, il relax un po’ meno. Certamente è il luogo ideale per chi ama fare fotografie suggestive.

Un altro posto rinomato si trova a Piuro nei pressi di Chiavenna e sono le Cascate dell’Aquafraggia: due cascate parallele costituite da una serie di salti che originano dal Pizzo di Lago a 3050 metri di altitudine. Il corso d’acqua alimenta un ampio lago montano e poi scende con vari balzi dando origine alle cascate. Molto bella la vista dalle terrazze panoramiche lungo il sentiero.

cascate del lago di como - foto di quicomo
cascate del lago di como – foto di quicomo

Costeggiando il lago sulla riva sinistra del ramo di Lecco si raggiunge la cascata della Vallategna, situata sul confine tra i comuni di Asso e Canzo, dove finisce la Brianza ed inizia la Valsassina. Il corso d’acqua che origina dal torrente Foce fa un salto di 30 metri e va poi a formare un laghetto prima di confluire col Lambro.

Se vi spostate invece sul lato del ramo di Como raggiungerete l’orrido di Nesso costituito da due torrenti che si incontrano e si gettano nel lago dopo un salto di 200 metri. Consigliamo di ammirare lo spettacolo dal ponte della Civera, la vista è davvero meritevole.

Le cascate del lago di Como vi aspettano, venite?

cascate del lago di como - foto di legnanonews
cascate del lago di como – foto di legnanonews

HTML tutorial