chiesa san sepolcro a Milano
Cosa vedere a Milano, la chiesa di San Sepolcro

In medio civitas e nel centro del cuore dei milanesi. Proprio così, San Sepolcro si trova nell’esatto centro della città di Milano: la chiesa sorge, infatti, sull’antico foro romano del IV secolo, tant’è che gli stessi costruttori romani ne utilizzarono le pietre per costruire la pavimentazione dell’odierna cripta. Per chi non lo avesse ancora fatto, ecco una priorità per chi si domanda cosa vedere a Milano.

Un’ulteriore testimonianza della sua centralità ci è rimasta grazie a Leonardo da Vinci che, durante la sua permanenza milanese, la visitò e ne disegnò la pianta sia della chiesa superiore, eretta nel 1030, sia della parte inferiore e più antica, la cripta. Non solo, all’interno del Codice Atlantico, conservato oggi nell’adiacente Biblioteca Ambrosiana vi è una mappa della città su cui Leonardo disegnò un piccolo quadratino per segnarne il centro, San Sepolcro.

Fu luogo di culto di grandi personaggi milanesi come san Carlo Borromeo, ma anche luogo di celebrazione di altre importanti figure – è proprio qui che si celebrarono i solenni funerali di Stato di Filippo Tommaso Marinetti.

Perciò, se vi capitasse di vagabondare per le strade dietro a Via Torino e vi venisse voglia di passare per l’ombelico della città, San Sepolcro è sicuramente da non perdere. Camminando potrete ripercorrere la sua storia millenaria, dalle antichissime fondamenta – riaperte al pubblico con una solenne cerimonia proprio all’inizio di marzo –  fino alla più recente facciata barocca.

Vuoi scoprire altre chiese? Clicca qui

Milano da Vedere