san michele al dosso
san michele al dosso

Se la vista della Basilica di Sant’Ambrogio non vi sconvolge del tutto, provate a girarvi e cercate un’altra chiesa. Più piccola, molto più piccola. Ma molto interessante. Eccola, l’avete vista?

E’ la chiesa di San Michele al dosso. Il nome è di per sì un indizio importante: quel dosso altro non era che il terraggio o terrapieno delle mure che un tempo avremmo trovato proprio (oggi vediamo quel che resta: la pusterla di Sant’Ambrogio).

La chiesa è molto antica (non fatevi ingannare dal colore vivo): alcuni dicono che sia longobarda, altri la datano più avanti. Quel che sappiamo è che sul finire del 1400 viene ricostruita dalla monache Agostiane che, già che c’erano, costruirono anche il loro monastero.

All’interno della chiesa è possibile ammirare un affresco di scuola lombarda (datato 1500): la Vergine col Bambino opera di Giovanni Predino o Gian Pedrino (forse allievo di Leonardo).

Qui, come da targa, soggiornò Petrarca fino al 1358

(questa la chiesa di San Michele al dosso agli inizi del 1900)

san michele al dosso
san michele al dosso

Milano (è) da vedere

Qualche passeggiata per Milano? Clicca qui!

Seguici su Facebook.

Articolo precedenteThe Only One
Articolo successivoSan Pietro in Gessate
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi tuo commento
Scrivi tuo nome