San Barnaba foto di Geobia
San Barnaba foto di Geobia

San Barnaba o per meglio dire la chiesa dei Santi Paolo e Barnaba, la troviamo in via della Commenda.

 

Ancora una volta troviamo il nome di Galeazzo Alessi per la sua costruzione: la chiesa di San Barnaba infatti venne progettata dall’architetto perugino nella seconda metà del ‘500 e doveva essere la chiesa dei Chierici Regolari di San Paolo, per tutti i Barnabiti.

Fu invece la mano di Camillo Procaccini a realizzare gli affreschi nel 1625. Molto più recente, parliamo infatti di pochi anni fa, il restauro della facciata che, tra le altre cose ha ridato luce alla porta d’ingresso realizzata da Giovanni Maria Stoppani nel 1965.

E proprio questa rinnovata facciata merita una sguardo attento al fine di ammirare il puro stile manierista. Nelle quattro nicchie ecco le statue di San Barnaba, Sant’Ambrogio, San Pietro e San Paolo. 

Il manierismo torna anche all’interno: qui infatti possiamo ammirare  un olio su tavola con le Stigmate di San Francesco d’Assisi di Giovan Paolo Lomazzo, una Pietà di Aurelio Luini e le due grandi tele con Storie dei Santi Paolo e Barnaba, prima opera di Simone Peterzano.

Sotto l’altare maggiore è conservato il corpo di Sant’Antonio Maria Zaccaria, fondatore dei Barnabiti.

Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...