fbpx

Sedriano, comune longobardo o romano?

Più letti

- Advertisement -
- Advertisement -

Sedriano, siamo nella zona ovest di Milano sulla strada che, non molto più avanti, conduce a Magenta.

Sedriano ha certamente un’origine antica benché non si conosca con esattezza l’anno della sua fondazione. I primi nuclei abitativi si potrebbero fare risalire al I secolo a.C. quando da queste parti passava l’antica strada consolare che collegava Milano alla Gallia Transalpina.

Tuttavia c’è la possibilità che l’origine del paese sia longobarda e questo è comprovato dal ritrovamento di una tomba risalente a quell’epoca e dall’esistenza di alcuni documenti.

Secondo il Liber Notitiae Sanctorum Mediolani di Goffredo da Bussero nel XIII secolo a Sedriano esistevano le chiese di San Remigio, San Quirico e Santa Maria. Risale al 1270 la fondazione dell’ospedale di Santa Maria che venne poi annesso all’Ospedale Maggiore di Milano nel seconda metà del ‘400.

A partire dal ‘700 Sedriano diventò luogo di villeggiatura delle ricche famiglie milanesi. Vista la sua vicinanza a Magenta, nel 1859, accolse le truppe austriache in ritirata verso Milano nel corso della Battaglia di Magenta.

L’arrivo del Gamba de Legn, nel 1879, portò nel comune la modernità accorciando le distanze tra un paese e l’altro e permettendo ai suoi abitanti di spostarsi liberamente.

Facciamo quattro passi nel comune e andiamo a vedere la parrocchia di San Remigio la cui origine risale all’epoca medievale. Remigio è un santo insolito a cui dedicare una chiesa, il suo culto infatti era principalmente diffuso in Francia, ragion per cui sembrerebbe che la costruzione dell’edificio sia da far risalire al periodo carolingio.

La costruzione presente oggi è recente, edificato nel 1962 è nato sulla chiesa seicentesca, sorta a sua volta su quella più antica del XIII secolo. L’elemento più caratteristico della parrocchia è il campanile stondato. All’interno l’altare maggiore è rivestito da un bel mosaico rappresentante il Cristo Risorto, opera di Trento Longaretti.

Di epoca quattrocentesca il piccolo Oratorio di San Bernardino costruito interamente per volere e con il contributo dei fedeli. Al suo interno sono conservati diversi dipinti di ottima fattura.

Nel centro storico si trova il cinquecentesco Palazzo Borromeo Arese fatto costruire dalla famiglia dei conti Visconti di Brignano e passato poi ai Borromeo Arese che mantennero la proprietà sino al 1920. Frazionato e venduto a privati conserva un portone in pietra originale, varcato il quale si apre uno splendido porticato voltato a colonne.

A Sedriano i palazzi storici non mancano: Villa Colombo Brazzola, Palazzo Gallarati Scotti, Palazzo Marazza Balossi sono i più noti.

La provincia milanese ha secoli di storia da raccontare e anche Sedriano conserva dei tesori tutti da scoprire.

Se capitate da queste parti venite a dare un’occhiata!

sedriano
sedriano