fbpx
32 C
Milan
sabato 16 Gennaio

Palazzo Borromeo, che residenza!

Palazzo Borromeo, uno degli edifici più antichi di Milano risalente al periodo tardo gotico, si trova nella piazza omonima di fronte alla chiesa di...

Teatro Martinitt, il teatro degli orfani.

Più letti

Palazzo Borromeo, che residenza!

Palazzo Borromeo, uno degli edifici più antichi di Milano risalente al periodo tardo gotico, si trova nella piazza omonima...

Milano clean-up challange, per chi volesse dare una mano

Fare qualcosa per il bene di tutti: c'è chi lo fa ogni tanto, chi mai, chi ogni giorno. Noi...

Bagnera, la via del serial killer insospettabile

Bagnera, via Bagnera. Oltre ad essere la strada più stretta di Milano che congiunge via Nerino con via Santa...

Teatro Martinitt. Ci troviamo in via Pitteri, zona Lambrate.

La sua storia è legata alla figura filantropica di San Girolamo Emiliani che dedicò una parte della sua vita ad aiutare i più bisognosi, ed in particolare gli orfani. Venuto a conoscenza dell’operato di Gerolamo Emiliani, il duca di Milano Francesco Sforza mise a disposizione un locale in via del Giardino (oggi via Manzoni) dove poter accogliere gli orfani milanesi.

Nel 1529 venne consacrato l’oratorio adiacente in onore di San Martino di Tours. Nel giro di poco tempo gli orfani vennero chiamati Martinitt e l’oratorio San Martino degli Orfani. Sotto Maria Teresa d’Austria, nel 1772, i Martinitt vennero spostati presso il convento di San Pietro in Gessate finché non arrivò Napoleone che, avendo trasformato il convento in ospedale, fece spostare gli orfani in zona Brera e poi nell’ex convento di San Francesco Grande.

La sede di via Pitteri venne aperta nel 1932 e l’inaugurazione coinvolse non solo la struttura ma anche il Teatro Martinitt che fu adibito unicamente all’intrattenimento educativo degli orfani e che saltuariamente veniva usato come cinema.

Durante la Seconda Guerra Mondiale il teatro venne danneggiato. Dopo la ricostruzione proseguì la sua attività fino a metà degli anni ’70. In seguito a nuove normative, che prevedevano di assistere i minori nei nuclei familiari o nelle case-famiglia, la struttura rimase chiusa per circa 20 anni.

Lo spirito dei Maritinitt è conservato oggi nell’Associazione degli ex Martinitt che si occupa di attività di solidarietà e mutuo soccorso. Nel 2010 la società cooperativa La Bilancia ha vinto il bando di gara per prendere in gestione la struttura e subito si è attivata con i lavori di ristrutturazione per aprire nuovamente il Teatro Mortinitt.

A partire deal 2015 il teatro è diventato anche sala cinematografica permettendo, in questo modo, di offrire una proposta culturale più ampia.

Teatro Martinitt
Via Riccardo Pitteri, 58
Milano – Tel. 02 36580010
Info@teatromartinitt.it

Teatro Martinitt
Teatro Martinitt

 

Articolo precedenteCosa vedremo dopo
Articolo successivoIo resto a casa: consegne a casa

Leggi anche qui

Tipografia Alimentare, cibo e parole in perfetta armonia

Tipografia Alimentare: un luogo dove scoprire e degustare prodotti naturali di nicchia e di qualità. Potete farlo per lavoro, con amici...