fbpx
32 C
Milan
venerdì 22 Gennaio

Burghy, ritorno al passato?

Burghy, in nome legato a Milano e non solo, ad un periodo "storico" che sembra a volte lontanissimo, ma è dietro l'angolo della storia....

Liceo Scientifico Leonardo da Vinci, la scuola nel chiostro rinascimentale

Più letti

Burghy, ritorno al passato?

Burghy, in nome legato a Milano e non solo, ad un periodo "storico" che sembra a volte lontanissimo, ma...

Battistero di San Vittore ad Arsago Seprio

Anche la Lombardia ha il suo campo dei miracoli. Alla meraviglia del rinascimento pisano, la nostra regione contrappone il...

Vermezzo con Zelo, un comune giovanissimo

Vermezzo con Zelo è un comune della provincia milanese situato nell’area sud ovest nei pressi di Abbiategrasso.Si tratta di...

Liceo Scientifico Leonardo da Vinci, istituto statale situato in via Ottorino Respighi, è nato dalla sezione scientifica del Liceo Classico Carducci.

Nel 1946 si trovava in via Lulli poi, diventando autonomo dal Carducci, si spostò in via Settala per stabilirsi infine nella sede attuale di via Respighi.

Costruito come convento Benedettino su una precedente struttura degli Umiliati diventò un ospedale militare e, all’inizio dell’Ottocento, ospitò l’orfanotrofio maschile dei “Martinitt”.

Risale al 1953 l’edificazione del nuovo Liceo Scientifico Leonardo da Vinci in via Respighi, sui resti del chiostro rinascimentale di San Pietro in Gessate, oggi inglobato nella struttura scolastica.

Tra gli allievi del Liceo Scientifico Leonardo da Vinci ci sono alcuni nomi noti tra cui lo stilista Giorgio Armani, uno studente che, seppur distraendosi soventemente seguendo le lezioni disegnando, si diplomò nel 1953.

Anche il regista Maurizio Nichetti e lo scrittore Andrea Kerbaker hanno frequentato l’istituto. All’inizio degli anni ’60 il Liceo Scientifico Leonardo da Vinci era così all’avanguardia da ricevere la visita del leader sovietico Nikita Kruscev, rimasto colpito dai laboratori linguistici di cui la scuola si dotò per prima in Italia.

Da ricordare l’atteggiamento anticonformista di Emilio Arlandi, preside del Liceo dal 1960, che, in risposta agli insegnanti che si lamentavano dei ragazzi sempre troppo in giro e troppo poco sui banchi di scuola, rispose con testuali parole: “Imparano di più quando vedono la città reagire davanti a un giudice ammazzato che sui libri di matematica”.

L’istituto è dotato di 43 aule, 1 laboratorio di fisica, 1 di scienze, 3 di informatica, 1 aula multimediale e 2 palestre. Offre una preparazione completa, ottima base per il proseguimento degli studi.

Saper ascoltare significa possedere, oltre al proprio, il cervello degli altri” sono parole scritte da Leonardo da Vinci e riportate nella home page dell’istituto. Da tenere sempre a mente.

liceo scientifico leonardo da vinci
liceo scientifico leonardo da vinci

Leggi anche qui

Battistero di San Vittore ad Arsago Seprio

Anche la Lombardia ha il suo campo dei miracoli. Alla meraviglia del rinascimento pisano, la nostra regione contrappone il...