fbpx
32 C
Milan
lunedì 18 Gennaio

Casa Galimberti, quel liberty che tutti ammirano

Casa Galimberti è una delle più interessanti e originali opere del liberty milanese. Situata all’angolo tra via Malpighi e via Sirtrori venne edificata tra...

Castiglione Olona, l’Isola di Toscana in Lombardia

Più letti

Casa Galimberti, quel liberty che tutti ammirano

Casa Galimberti è una delle più interessanti e originali opere del liberty milanese. Situata all’angolo tra via Malpighi e...

Finalmente domenica: oggi chi si muove!

Molti di voi avranno visto il film Fantozzi va in pensione. Una delle scene che mi ha sempre fatto...

Giornata mondiale della pizza: per noi vince sempre Michele

Giornata mondiale della pizza: è oggi, 17 gennaio. Per chi come noi è a Milano, nel primo giorno di...

Castiglione Olona, borgo di origine antica della provincia di Varese chiamato anche “Isola di Toscana in Lombardia”, si trova a metà strada tra il lago Maggiore e il lago di Como.

Il comune, sviluppato a ridosso del corso dell’Olona, sembra avere origini romane. Il suo nome deriverebbe infatti dal Castrum Stiliconis costruito sui resti dell’accampamento del generale romano Stilicone.

Divenuto nel X secolo feudo della nobile famiglia Castiglioni venne protetto con la costruzione di un muro di cinta, tutt’oggi parzialmente esistente nella parte più alta del colle. Risale a due secoli più tardi la nascita della rocca, posizionata in un luogo praticamente inespugnabile protetto dal corso del fiume Olona e da un imponente bastione.

Castiglione Olona vide il suo periodo di massimo splendore in epoca rinascimentale grazie soprattutto al Cardinale Branda Castiglioni che, nella prima metà del XV secolo, fece costruire la Chiesa della Collegiata. Le pareti vennero affrescate da Masolino da Panicale e dai suoi allievi Lorenzo di Pietro e Paolo Schiavo mentre l’esterno, di impronta lombardo-gotica, fu progettato dai fratelli Solari.

Finemente decorato anche il Palazzo Branda Castiglioni, residenza del cardinale, dove si trovano preziosi capolavori eseguiti da Masolino da Panicale e da Lorenzo di Pietro oltre ad una quadreria arricchita dai ritratti degli antenati della famiglia Castiglioni. Non da meno la Cappella di San Martino, situata al piano terra, con il ciclo pittorico della Gerusalemme Celeste eseguito da Lorenzo di Pietro.

In piazza Garibaldi si trova la chiesa del SS. Corpo di Cristo, nota anche come Chiesa di Villa. Di impronta brunelleschiana risale alla prima metà del XV secolo. La struttura a corpo quadrato è sormontata da un tamburo ottagonale che regge la cupola semisferica.

Infine, in via Roma si trova il Palazzo dei Castiglioni Monteruzzo che, nelle sue stanze finemente affrescate, ospita dal 2004 il MAP (Museo Arte Plastica) dove sono custodite opere di artisti contemporanei.

Castiglione Olona è un’inaspettata e gradevole sorpresa. Da vedere!

Castiglione Olona - foto Andrea Favarin
Castiglione Olona – foto Andrea Favarin

Leggi anche qui

Antonio Kramer, il chimico appassionato d’arte

Antonio Kramer, una targa su cui è scritto un nome, una professione e due anni: quello di nascita e...