Pagano
Pagano

A Pagano almeno una volta tutti siamo scesi: è il punto dove la linea 1 si divide in due tronconi, uno per Bisceglie, l’altro per Rho.

 

Ma ovviamente anche Pagano era una persona: Francesco Mario il suo nome completo, anche se sulle targhe si usa quasi sempre solo Mario.

Nato a Brienza sul finire del 1748 è ricordato come giurista, ma anche politico, filosofo e drammaturgo. Quel che è certo è che è stato uno dei più grandi esponenti dell’illuminismo italiano e, se proprio vogliamo dirla tutta, fu tra i primi a parlare di quella corrente chiamata positivismo.

Fondamentale il suo ruolo nella Repubblica Partenopea: grande oratore, sapeva coinvolgere il pubblico in modo unico, arricchendo i suoi discorsi con citazioni filosofiche tanto da essere soprannominato il Platone di Napoli.

Nella Costituzione Napoletana del 1799 Mario Pagano scrisse: «La libertà è la facoltà dell’Uomo di valersi di tutte le sue forze morali e fisiche come gli piace, colla sola limitazione di non impedir agli altri di far lo stesso


www.facebook.com/milanodavedere

 

Articolo precedentePaolo Sarpi, forse non sapete che
Articolo successivoE poi ci sono i mille.
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...