Bertarelli Luigi Vittorio nasce a Milano il 21 giugno 1859. E’ uno sportivo appassionato di corsa, alpinismo e ciclismo.

 

Bertarelli vince diverse gare in ciascuno di questi ambiti. Nel 1894 partecipa, come socio della Pro Patria, alla riunione per la costituzione del Touring Club Ciclistico Italiano.

Non trovando un accordo con l’Unione Velocipedistica Italiana il Touring nasce come ente autonomo. Luigi Vittorio Bertarelli inizialmente viene nominato capo della sezione stradale. Con questo ruolo propone la redazione di una guida turistica che potesse offrire un quadro aggiornato della viabilità e suggerisse diversi itinerari.

Bertarelli e la guida delle grandi comunicazioni

Nel 1895 esce la Guida delle grandi comunicazioni stradali che riscuote subito un grande successo. L’anno successivo la guida esce in una nuova versione più dettagliata e suddivisa in tre volumi. Possedere queste guide significava poter usufruire degli strumenti migliori per avere una conoscenza del territorio completa.

Forti di questo grande successo vengono pubblicate undici guide regionali e una nuova, dettagliatissima, Carta d’Italia in 59 fogli. Naturalmente l’ideatore era sempre il Bertarelli. Nel 1906 diventa vice presidente. Nel 1912 avvia la compilazione della Guida d’Italia in 20 volumi. A questo punto Bertarelli capisce che il Touring è in grado di dare un contributo decisivo allo sviluppo della cartografia scientifica e che può realizzare il Grande Atlante Internazionale. E così fu.

Nel 1919 diventa presidente del Touring Club Italiano. Nel corso del tempo, grazie a tutte le iniziative prese, il numero degli iscritti supera la cifra di centomila. Luigi Vittorio Bertarelli è stato anche speleologo. Nel 1900 è stato il primo ad esplorare, anche se solo in parte, la grotta Remeron nei pressi di Varese. Insieme a E. Boegan, membro della Società Alpina delle Giulie, scrive il libro Duemila Grotte: quarant’anni di esplorazioni nella Venezia Giulia.

Tra il 1899 e il 1913 è consigliere comunale a Milano. Interrompe questo incarico perché troppo preso dalla vice presidenza del Touring.

Muore a Milano il 19 gennaio 1926.

bertarelli
bertarelli