Palazzo Vidiserti Dozzio foto di Melancholia~itwiki
Palazzo Vidiserti Dozzio foto di Melancholia~itwiki

Due ingressi per Palazzo Vidiserti Dozzio: via Montenapoleone e via Bigli. Ingresso davvero importanti!

E lo erano anche ai tempi delle cinque giornate di Milano quando gli insorti, trovando la via Montenapoleone impraticabile per la presenza degli austriaci, decisero di entrare proprio in questo palazzo e, sfruttando la doppia uscita, scapparono uscendo da via Bigli.

Il palazzo è anche famoso nelle cronache per l’acqua miracoloso che qui si poteva estrarre da un pozzo.

Leggende a parte, il palazzo ha avuto davvero un ruolo di primo piano nel 1848: qui si riunivano infatti gli insorti per studiare la situazione ed impartire gli ordini (solo in seguito cambiarono sede per passare a casa Taverna) ed ancora oggi possiamo infatti leggere una targa appena sul lato di Montenapoleone, tra un negozio e l’altro.

E’ opportuno ricordare che questo palazzo, come altri della via, è stato costruito su quel che rimaneva di antiche mura romane e non è raro trovare in qualche cantina qualche pezzo di storia di Mediolanum. Ma Palazzo Vidiserti Dozzio conserva anche pezzi del precedente edificio medioevale e di una ricostruzione cinquecentesca.


Milano (è) da vedere

Qualche passeggiata per Milano? Clicca qui!

Seguici su Facebook.

Articolo precedenteGiappone in Italia
Articolo successivoVerde che vedi, opinione che hai
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...