fbpx

Urbanistica tattica: cambiano le piazze di Milano

Più letti

Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

Ridisegnare i quartieri sperimentando l’urbanistica tattica: è questo il progetto che sta partendo all’Isola, tra il parco Munari ed il parco dell’asilo. Una nuova zona pedonale con l’obiettivo di unirei i due parchi togliendo le auto. Il tutto ovviamente con il classico “colore” ad identificare l’area pedonale.

Saranno installati tavoli da ping pong e per fare i pic nic ed ovviamente le panchine.

L’assessore Maran spiega: «Il percorso di “piazze aperte” è ripreso dopo la pandemia, intercettando ad esempio la necessità di allargare lo spazio all’esterno per i tavolini; oggi avere più spazio pubblico, anche per garantire il distanziamento, è una esigenza di tutti»

Non è solo l’Isola ad essere al centro di questi cambiamenti; in Città Studi così come in piazza Ferrara e via Pacini i cantieri si sono chiusi da poco, mentre a Quarto Oggiaro i lavori partiranno tra poco, mentre bisognerà aspettare settembre per via Tripoli e via Val Lagarina.

Urbanistica tattica: cambiano le piazze di Milano
Urbanistica tattica: cambiano le piazze di Milano