fbpx

Milano, piazza Castello cambia. Ancora.

Più letti

Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

Piazza Castello cambierà. Ancora una volta. Ci sono voluti 4 anni, ma dovremmo ormai esserci.

La gara d’appalto si è conclusa e con la fine di settembre una apposita commissione verrà istituita con l’obbiettivo di affidare i lavori entro la fine di questo 2020.

Forse alcuni di voi ricorderanno: nel 2017 venne presentato dagli architetti Strambio de Castillia, Banal, Genuizzi e Ragazzo il progetto di riqualifica della piazza. Obiettivo? Tornare alle origini di una piazza, antistante al nostro amato Castello, stravolta negli ultimi decenni.

La Soprintendenza modificò poco e diede il via libera: l’idea di avere un luogo sicuro per passeggiare attorno al Castello Sforzesco con tanto verde è piaciuta. I lavori costeranno circa 10 milioni di euro: si rimuoverà l’asfalto, si pianteranno alberi e si sistemerà l’illuminazione.

Rientra nel progetto anche la sistemazione di via Beltrami: del granito bianco di Montorfano sarà messo sotto i nostri piedi per accompagnarci verso la torre del Filarete.

piazza castello cambia ancora
piazza castello cambia ancora

spot_img