fbpx
32 C
Milan
mercoledì 3 Marzo

Lugano: cosa vedere quando la si visita per la prima volta

Prendere la macchina e fare una gita nei dintorni di Milano o addirittura in Svizzera. Quanto ci manca poter fare tutto questo in maniera...

E’ periodo di castagne: scatta la poesia in milanese!

Più letti

Lugano: cosa vedere quando la si visita per la prima volta

Prendere la macchina e fare una gita nei dintorni di Milano o addirittura in Svizzera. Quanto ci manca poter...

Campione d’Italia, una perla a meno di un’ora da Milano

Sono diversi i motivi per cui Milano tocca il cuore e non lo abbandona più. Tra questi, rientra la...

Una chiesa che… non se ne vuole andare

Siamo in via San Giovanni sul Muro: a poca distanza corso Magenta e, dalla parte opposta, Cairoli. Camminando lungo questa...

LA CASTÈGNA

‘Me l’è bèlla la castègna,
de farina lee l’è prègna,
lee l’è liscia e ben vestida,
bòna, dolza, saorida.

Con la pèll la po’ vèss còtta
e la ciamen “Belegòtta”.
Senza pèll, lessaa anca quèi
numm ghe disom “Peladèj”

Com’hinn bon, mì ghe voo matt
quand je coeusen in del latt,
l’è on bon piatt per la mattina
el se ciama “Busecchina”

“Boroeul” numm èmm semper dii
se i maron hinn quèi rostii.
Poeu gh’è i “Cuni” còtt al forna
infilaa col spagh intorna:

i “Firon” di fironatt,
anca quèi me tiren matt
“Verones”, che bon odor
còtt al forna anca lor.

“Castègn pèst” poeu per finì
quèi seccaa per on quai dì
poeu per tiragh via la pèll
je bacchètten col tarèll.

Quèsti hinn bon, spacchen i dent:
vann ciucciaa on poo dent per dent
hinn ciamaa da tanta gent
“caramèi… sì, di student” !

Acquarello di Alba
Acquarello di Alba

Leggi anche qui

Moisè Loria, la via del fondatore della Società Umanitaria

Moisè Loria è la strada che Milano ha intitolato al filantropo fondatore della Società Umanitaria, una delle istituzioni storiche...