fbpx

Quartiere Adriano, un quartiere che fa rima con trendy!

Più letti

Recente è la storia del quartiere Adriano, situato nell’area nordorientale della città e compreso all’interno del quartiere di Crescenzago.

Prende il nome dalla strada che collega il centro di Crescenzago a Cassina de’ Gatti e nasce tra gli anni ’90 e il 2000 dalla riqualificazione urbana di un’area industriale dove si trovavano i capannoni della Magneti Marelli. Un quartiere moderno, dunque, caratterizzato da un’affascinate mescolanza di linguaggi architettonici contemporanei.

Tra nuovi edifici e fazzoletti di terra il passato fa capolino con il Matitone, una torre in cemento armato dentro cui gli operai della Magneti Marelli si rifugiavano durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Alto 35 metri e con un diametro di 8-9 metri poteva contenere un migliaio di persone anche se, bisogna dirlo, difficilmente mille persone sarebbero riuscite ad accedere velocemente all’interno del rifugio: l’accesso era costituito da un unico ingresso di dimensioni ridotte.

Quartiere Adriano, un quartiere che fa rima con trendy!

Un altro legame al passato che ha per lungo tempo caratterizzato l’orizzonte verso il quartiere Adriano è l’imponente torre piezometrica della Magneti Marelli, abbattuta nel 2020 a causa del degrado della struttura e della sua pericolosità.

Oggi il quartiere Adriano è un quartiere trendy, in cui sono presenti locali, ristoranti, negozi, gallerie d’arte e spazi culturali. Ampie le aree verdi che, oltre al Parco Adriano, sono dedicate a personaggi del mondo dello spettacolo scomparsi poco più di una decina di anni fa: Sandra Mondaini e Raimondo Vianello a cui è stato intitolato il parco in via Ugo Tognazzi e Franca Rame che dà il nome al bel giardino di via Roberto Tremelloni.

Pur non essendo tra i più conosciuti della città il Quartiere Adriano merita senz’altro una visita. E’ una quartiere giovane, dall’identità poco definita che, proprio per questo, vi sorprenderà.

Ultime

Piero Capponi, un fiorentino a Milano

Piero Capponi nasce a Firenze nell’agosto del 1446. Figlio di un mercante segue le orme del padre occupandosi di...

Potrebbe interessarti