Panettone tutto l’anno: perchè no?

 

E’ il dolce tipico milanese, tutti ne siamo ghiotti. Quando arriva dicembre gli scaffali dei supermercati si riempiono di confezioni e le pasticcerie sfoderano i loro migliori prodotti. E noi li compriamo.  Ci teniamo una fetta per San Biagio e poi… aspettiamo il dicembre successivo. Ma perchè?

Se da una parte è vero che nell’immaginario collettivo il Panettone è legato al Natale, ai mesi freddi ed alle festività di fine anno, questa usanza non è stata imposta da nessuno: siamo noi che la teniamo in vita comportandoci sempre allo stesso modo.

Voi direte che negli altri mesi non lo trovate nelle pasticcerie e tanto meno nei supermercati. Ma il motivo è semplice: non c’è la domanda e quindi non si crea l’offerta. In altre parole: chi vende sa che  la gente non compra il panettone a luglio e quindi non lo propone. E’ il cane che si morde la coda.

Bisognerebbe invertire la tendenza e iniziare a chiedere il panettone un po’ tutto l’anno: non saremmo certamente i primi, visto che all’esterno il panettone milanese è richiesto quasi sempre.

E qualche tentativo di sdoganarlo durante l’anno c’è anche qui a Milano ad onor del vero: ci sono locali che lo propongono la “fetta” al posto della brioches con il cappuccio. E gli avventori sembrano gradire.

Ancora una volta tutto dipende da noi: panettone tutto l’anno? Perchè no!

panettone tutto l'anno
panettone tutto l’anno
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...