fbpx

Milano e sport online

Più letti

Il percorso di nobilitazione del medium videoludico è un fenomeno che, al di fuori del circuito dei videogiocatori appassionati, solo negli anni recenti ha conosciuto l’accelerazione che ne ha fatto uno dei più importanti settori dei giorni nostri. Da ispirazione per la serialità televisiva a supporto didattico e culturale, il videogame si è ritagliato uno spazio nel quale non ha rivali, e dove spadroneggia anche e soprattutto grazie al videogaming sportivo.

Le competizioni di videogiochi, etichettate come eSport, sono da diverso tempo una realtà in salute: inizialmente limitate a contesti interni al mondo del videogaming, si sono progressivamente espanse fino ad arrivare alla loro posizione odierna, con eventi interamente incentrati sulle stesse e, ancor più significativo, patrocinate da istituzioni che al videogioco erano sempre state estranee. Gli eSport sono ormai accostati al CIO, massimo organismo olimpico che ne patrocinerà una manifestazione specifica il prossimo giugno, e si tengono tornei sportivi giocati da rappresentanze digitali di squadre “classiche”. Anche l’Italia fa la sua parte, e naturalmente Milano rappresenta uno dei luoghi più attivi sotto questo profilo: non sono pochi infatti i collegamenti tra lo scenario eSport italiano e la capitale lombarda.

Impossibile non pensare come prima cosa alle massime rappresentanze calcistiche cittadine, Inter e Milan, storicamente contrapposte e che anche nel contesto eSport si rivelano due società tra le più attive a livello nazionale. Rossoneri e nerazzurri hanno ben presto incluso tra le loro fila alcuni pro player che ne difendessero i colori nelle competizioni videoludiche a sfondo calcistico, per esempio nella eFootball Champioship Pro 2023: si tratta della massima competizione videoludica per club calcistica giocata sul simulatore Konami eFootball, che ha raccolto la storica eredità di Pro Evolution Soccer. La competizione, seguitissima in streaming, vede le due compagini meneghine competere una contro l’altra, e in occasione dell’ultimo incontro il Milan si è aggiudicato la posta in palio.

Dove ci sono competizioni ci sono giocatori competitivi, e naturalmente lo scenario degli eSport non fa eccezione: anche in questo caso, non sono pochi i pro player originari del milanese. Tra i tanti si può pensare a Davide Carrer, più noto con il nickname Nirinbo, giocatore competitivo di Pokémon; Insa, gamer tag di Niccolò Mirra, pro player di FIFA; o ancora Ronaldo Lavaro, meglio conosciuto come Wartex, giocatore competitivo di Call of Duty e primo italiano a competere nella massima competizione del titolo, la Pro League. Si tratta di atleti accomunati dall’essere originari del milanese ma anche dalla giovane età, aspetto spesso oscurato dagli importanti risultati conseguiti. Questo potrebbe far ritenere che si tratti di una generazione di pro player senza precedenti: una conclusione decisamente fuorviante. In anticipo sui tempi, infatti, si può pensare a Max Pescatori: giocatore professionista di poker sportivo, protagonista su tavoli tanto digitali quanto fisici. Inizialmente specializzato nel Seven Card Stud, una tra le numerose varianti della disciplina, si è dedicato in seguito alla modalità che più delle altre ha reso famoso il suo nome nel circuito del poker sportivo professionale, il Texas Hold’Em: anche grazie all’esplosione del poker online, il milanese classe 1971 si è messo in luce tanto a suon di risultati quanto grazie al look, caratterizzato dalla presenza di una vistosa bandana tricolore.

Il legame del capoluogo lombardo con la realtà degli eSport, in ogni caso, emerge anche osservando tanti altri piccoli indicatori che, considerati nel loro insieme, restituiscono un’immagine di estremo dinamismo e vitalità. Si può per esempio pensare alle varie associazioni di eSport, nate spesso come semplici aggregazioni amatoriali ma capaci di evolversi in importanti organizzazioni territoriali: è il caso del CUS Milano eSport o di Milano Esports, associazione quest’ultima in grado di organizzare diversi eventi per tesserati e non nel milanese. Abbondano peraltro i locali dedicati, che spaziano da negozi specializzati a locali che offrono anche ristorazione: Titan Gaming Center, Virtual E-sports and Gaming, NOVO Esports e House of Esports sono solo alcuni esempi. Merita infine menzione uno dei maggiori eventi fieristici nazionali, in seno al quale si svolgono numerosi eventi a tema eSport: la Milan Games Week. Appuntamento fisso degli ultimi mesi dell’anno, e per il 2023 calendarizzata dal 24 al 26 novembre, oltre ai classici appuntamenti a tema comics e cosplay ampio risalto hanno proprio le competizioni videoludiche, con incontri organizzati e la presenza di ospiti di spicco.

 

Ultime

Giuliano Pisapia, il sindaco della sinistra radicale

Giuliano Pisapia, il sindaco della sinistra radicale In ambito amministrativo e politico diverse figure hanno dato lustro al proprio comune...

Potrebbe interessarti