fbpx
32 C
Milan
giovedì 26 Novembre

Mi manca l’arrivo sotto casa degli Zampognari

Torno ancora una volta indietro nel tempo, non tantissimo, ma quanto basta per avere ricordi non proprio nitidi. Diciamo "qualche cosa", ma con tante...

Pensieri mattutini aspettando il caffè

Più letti

Mi manca l’arrivo sotto casa degli Zampognari

Torno ancora una volta indietro nel tempo, non tantissimo, ma quanto basta per avere ricordi non proprio nitidi. Diciamo...

Luminarie Natale: Centrale District non rinuncia

Si sono dati appuntamento in via Vittor Pisani, grande arteria che collega la Stazione Centrale di Milano a piazza...

Liceo Scientifico Alessandro Volta, un po’ di storia, la sua.

Liceo Scientifico Alessandro Volta situato in via Benedetto Marcello, 7 fa parte delle scuole storiche di Milano. L’edificio, sorto in...
Danilo Dagradi
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

L’ho incrociato questa mattina sotto casa e mi è tornato alla mente un episodio di un mese fa grosso modo che avrei voluto raccontarvi, ma che poi è andato nel dimenticatoio.

Per diverso tempo, ogni mattina, in quell’epoca pre covid che sembra tanto lontana, lo incontravo al bar. Un signore che ad occhio potrebbe avere 80 anni, sempre vestito bene, elegante ed estremamente educato.

Di buon mattino, entrava al bar e appena varcata la soglia il suo “Buongiorno” si sentiva subito. Il bar, piccolo, a quell’ora aveva sempre tanta gente che aspettava il caffè ed avevo notato che, succedeva, se non aveva risposta al suo saluto, si avvicinava al bancone e immancabilmente faceva partire quel colpetto di tosse di chi certamente non ha il raffreddore nè il “ranteghino” in gola, ma vuole semplicemente far notare la propria presenza e, immagino, la mancanza di risposta al suo saluto.

E puntualmente, dopo quel colpetto di tosse, il barista si avvicinava, salutava e prendeva la comanda.

Questo è quello a cui ho assistito per diverso tempo. Poi il lockdown, l’estate con orario diversi, la ripresa incasinata. Ecco, grosso modo un mesetto fa, prima che Milano diventasse zona rossa, eccolo di nuovo al bar.

Il suo “Buongiorno” mi era mancato e in un certo senso ero felice di vederlo. E quel giorno, nonostante gente ce ne fosse molto meno rispetto al “prima”, nessuna risposta al suo saluto.

Lui si avvicina al bancone e “cough” ecco, il colpetto di tosse. Quel poco di brusio che c’era, scomparve in un attimo e tutti iniziarono a guardarlo, barista compreso.

Che fa questo, tossisce al bar? Sarà malato?” mi sono immaginato i pensieri delle persone lì a fianco. E deve averlo capito anche lui, visto che si è affrettato a ribadire il suo Buongiorno.

Aveva ovviamente la mascherina, ma è bastato poco per attirare l’attenzione. Non certamente quella che sperava.

Pensieri mattutini aspettando il caffè
Pensieri mattutini aspettando il caffè

Leggi anche qui

Castello Visconti di San Vito, tre al prezzo di uno

Castello Visconti di San Vito si trova a Somma Lombardo ed ha una particolarità: è un castello formato da...

Luminarie Natale: Centrale District non rinuncia

Si sono dati appuntamento in via Vittor Pisani, grande arteria che collega la Stazione Centrale di Milano a piazza Repubblica, per accogliere le prime...

Liceo Scientifico Alessandro Volta, un po’ di storia, la sua.

Liceo Scientifico Alessandro Volta situato in via Benedetto Marcello, 7 fa parte delle scuole storiche di Milano. L’edificio, sorto in epoca fascista, è stato inaugurato...