Tecnomasio Italiano Brown Boveri
Tecnomasio Italiano Brown Boveri

Tecnomasio Italiano Brown Boveri: ecco il responsabile del nome della fermata Lodi TIBB. Ma andiamo con ordine.

 

Il Tecnomasio Italiano fu fondato a Milano nel 1871. Obiettivo: la produzione di generatori di corrente e motori elettrici. Acquistato nel 1903 dalla svizzera Brown Boveri, si espanse nel crescente settore dei tram e ferrovie.

Nel 1919 la TIBB acquistò l’impianto di Vado Ligure della Società Italiana Westinghouse che qualche anno prima aveva avviato la produzione di una locomotiva elettrica trifase, capace di trainare convogli molto pesanti sulla linea dei Giovi ( da qui il soprannome: il mulo dei Giovi ) Con questa acquisizione la TIBB continuò a produrre locomotive soprattutto per le ferrovie delle Stato.

Dopo aver partecipato con la SAE alla elettrificazione della linea del Brennero, la Tecnomasio Italiano Brown Boveri iniziò la produzione delle locomotive a corrente continua.

Con la fine della seconda guerra mondiale usciranno dagli stabilimenti della TIBB le motrici delle metropolitane romane e milanesi.

Con la fine del ‘900 la società si fuse con la Asea, dando vita dal gennaio del 1900 alla ABB Trazione fino ad arrivare, dopo altre fusioni al maggio 2001 con il nome di Bombardier Transportation Italy

Tecnomasio Italiano Brown Boveri
Tecnomasio Italiano Brown Boveri