Maria Adelaide di Savoia era la figlia di Vittorio Amedeo II, duca di Savoia e Anna Maria d’Orléans. Nacque nel dicembre del 1685 nel Palazzo Reale di Torino.

 

Essendo femmina non aveva i requisiti per ereditare il Ducato di Savoia. Vittorio Amedeo II stipulò un accordo (il Trattato di Torino) con Luigi XIV di Francia secondo cui Amedeo II avrebbe sostenuto Luigi XIV nella Guerra dei Nove Anni e questi, in cambio, avrebbe fatto celebrare il matrimonio tra Adelaide e suo figlio Luigi di Borbone, Duca di Borgogna.

Nel 1696 Maria Adelaide di Savoia, a soli 11 anni, si recò a Montargis per andare in sposa a Luigi di Borbone ma, essendo ancora una bambina, il matrimonio fu posticipato. In quel periodo fu soprannominata La Principessa. Venne educata al convento di Saint-Cyr. Le nozze fra La Principessa e il Duca di Borgogna si celebrarono il 7 dicembre del 1967 subito dopo la fine della Guerra dei Nove Anni.

Maria Adelaide era molto legata al re Luigi XIV, nonno di suo marito, e a sua moglie Madame de Maintenon. Suo marito era il primogenito del Delfino di Francia. Maria Adelaide di Savoia sfruttò a suo favore l’influenza che aveva sul re per evitare che i suoi nemici politici ottenessero benefici che potessero favorirli a suo discapito.

Maria Adelaide di Savoia: La Principessa

La Duchessa di Borgogna ebbe tre figli, di cui i primi due morirono presto mentre il terzo diventerà Luigi XV re di Francia. Nel 1711 il suocero Le Grand Dauphin morì. I Duchi di Borgogna diventarono Delfini di Francia. Per Adelaide questo titolo ebbe vita breve. Nel 1712 si ammalò di morbillo e, a soli 26 anni, morì.

L’affetto che legava il re Luigi XIV con La Delfina di Francia era sincero. La Duchessa Madre d’Orleans riferì che Adelaide fu l’unica persona che il re avesse mai veramente amato.

Milano la ricorda anche con una piazza nella zona est della città, non lontana da viale Abruzzi

Maria Adelaide di Savoia
Maria Adelaide di Savoia