L’ Università Cattolica del Sacro Cuore è il più grande ateneo cattolico d’ Europa. E’ un’università privata ed è stata fondata nel 1921 da padre Agostino Gemelli. La sua sede centrale è a Milano, le sedi distaccate si trovano a Brescia, Piacenza, Cremona e Roma.

 

La Cattolica ha un’offerta formativa molto vasta e molto valida. Ci sono 12 facoltà e 7 Alte scuole.

La prima sede dell’università si trovava in Via Sant’Agnese presso il palazzo di Luigi Canonica e i primi due corsi attivati furono Scienze filosofiche e Scienze Sociali. Nel 1926, in seguito all’ approvazione dello statuto dell’Ateneo da parte dello Stato, nascono le Facoltà di lettere e filosofia e quella di giurisprudenza da cui vide la luce la Facoltà autonoma di scienze politiche, economiche e sociali.

Sei anni più tardi, nel 1932 l’Università si trasferì accanto alla basilica di Sant’ Ambrogio nel monastero cistercense dove si trova attualmente. Nel 1936 nasce la Facoltà di magistero che poi diverrà Facoltà di scienze della formazione e nel 1947 è la volta della Facoltà di Economia e Commercio.

Nel corso della seconda guerra mondiale il professore di lettere latine medioevali Ezio Franceschini accolse all’ interno dell’ateneo i membri della Resistenza appartenenti al comando Corpo volontari della libertà e permise lo svolgimento delle riunioni relative al coordinamento dei partigiani.

Fu un uomo di grande astuzia che riuscì ad ingannare le SS. Nel 1944 queste infatti misero a soqquadro tutta l’università per scovare importanti documenti sulla Resistenza e sul Gruppo Frama fondato dallo stesso Franceschini. Non riuscirono mai a trovarli. Il professore li aveva nascosti fra le ossa di cinquanta scheletri del Settecento.

Nel 1968 l’Università Cattolica del Sacro Cuore fu protagonista dei moti di ribellione degli studenti che decisero di occupare la sede per opporsi agli aumenti delle rette universitarie. Il rettore fece intervenire la polizia per far sgombrare gli occupanti. Questo gesto provocò un forte dissenso che si manifestò con una sfilata di 30.000 studenti per Milano fino all’ arcivescovado.

La protesta si diffuse in tutte le principali università italiane. La situazione stava diventando ingestibile, nuovamente gli studenti occuparono la Cattolica, nuovamente furono sgombrati. L’ ateneo venne chiuso. Il 25 marzo 1968 nella “Battaglia di Largo Gemelli” migliaia di studenti cercarono di riaprire l’Università, 60 di loro vennero arrestati.

L’ Università Cattolica del Sacro Cuore offre una formazione di ottimo livello, la percentuale di laureati che trovano lavoro entro un anno dal conseguimento del titolo è altissima; l’ Ateneo inoltre offre diversi corsi di laurea detti double degree ovvero corsi organizzati in collaborazione con università straniere che rilasciano doppio titolo.

Nella Biblioteca della sede centrale di Milano, che è la più antica e la più grande di tutte le biblioteche dell’Ateneo, sono custoditi dei vero e propri tesori. Per esempio vi si trovano 73 tavolette sumeriche risalenti al terzo millennio a.C. oppure l’albero genealogico dei Visconti o anche le prime edizioni dei Promessi Sposi del primo ‘800.

Meraviglioso.

università cattolica del sacro cuore
università cattolica del sacro cuore

1 commento

Comments are closed.