fbpx

Palazzo Borromeo, che residenza!

Più letti

- Advertisement -
- Advertisement -

Palazzo Borromeo, uno degli edifici più antichi di Milano risalente al periodo tardo gotico, si trova nella piazza omonima di fronte alla chiesa di Santa Maria Podone.

E’ uno degli esempi meglio conservati di residenza privata di architettura gotica situata nel cuore della Milano viscontea. Il palazzo venne edificato alla fine del XIII secolo per volere della famiglia Borromeo trasferitasi a Milano dalla Toscana.

I Borromeo diventarono uno dei casati più importanti ed influenti della città entrando a far parte della corte di Francesco Sforza per cui Giovanni e Vitalino lavorarono come consiglieri. Ricchi e potenti nel corso del tempo acquistarono le proprietà esistenti fino alla contrada dei Morigi e Sant’Orsola.

Palazzo Borromeo occupa quasi un intero isolato ed è costituito da più corpi di fabbrica che, col passare del tempo, si sono progressivamente aggiunti mantenendo in parte i fabbricati già esistenti.

Osservando la facciata in mattoni a vista notiamo subito lo splendido portale con arco a sesto acuto formato da conci di marmo rosa di Candoglia e di marmo rosso di Verona, adornato da tralci di vite e foglie di quercia. In alto, sopra l’arco quattrocentesco, vediamo un dromedario coronato, simbolo della famiglia Borromeo. Le finestre quadrangolari strombate sono parte di ciò che è rimasto dell’edificio trecentesco.

Entriamo nell’androne e raggiungiamo lo splendido cortile d’onore formato da tre lati porticati dove le arcate ogivali poggiano su colonne ottagonali ornate da capitelli fogliati. Sulle pareti sono visibili tracce di decorazioni con motivi araldici dei Borromeo. Questa è la parte meglio conservata di Palazzo Borromeo.

Entrando raggiungiamo la sala centrale del piano superiore per vedere il ciclo di affreschi scoperti durante i lavori di recupero effettuati in seguito ai bombardamenti del 1943. Si tratta della raffigurazione di alcuni giochi come quello della palla o quello dei tarocchi con cui le famiglie nobiliari all’epoca passavano il tempo nei momenti di svago. Realizzati presumibilmente intorno al 1450 sono stati eseguiti da un frescante anonimo.

Oggi Palazzo Borromeo appartiene ancora all’antica famiglia ed è adibito ad uffici e abitazioni. E’ possibile visitarlo tramite visita guidata.

palazzo borromeo - foto G.dallorto
palazzo borromeo – foto G.dallorto