fbpx

Santa Maria Podone, un gioiello trascurato a due passi da Cordusio

Più letti

Santa Maria Podone sorse nell’871 grazie a Verulfo da Podone: è una delle più antiche di Milano.

Dopo la sua costruzione venne trascurata per quasi 5 secoli fino a quando Vitaliano Borromeo ne affidò la ricostruzione in stile gotico a Pietro Antonio Solari.

Ancora qualche “ritocco” due secoli dopo: dal gotico si passa al barocco lombardo. La decisione venne presa dal Cardianl Federigo che affidò i lavori a Fabio Mangone. Quello che vediamo oggi è quindi una sovrapposizione e mescolanza di stili che la rendono davvero unica.

La piazza davanti alla chiesa di Santa Maria Podone è anch’essa mutata: la realizzazione del parcheggio sotterraneo ci ha tolto la visione del vecchio ingresso proprio di fronte a palazzo Borromeo.

Santa Maria Podone, un gioiello trascurato

Oltre all’interno è sicuramente da visitare anche il “retro”: sulla via Santa Maria Fulcorina è possibile infatti notare un piccolo tabernacolo marmoreo gotico che incornicia la Vergine Maria col Bambino, opera (forse) di Jacopino da Tradate risalente alla prima metà del ‘400. Purtroppo le intemperie e lo smog stanno cancellando la figura.

E per invogliarvi a visitare di persona questa chiesa, ecco un video nel quale oltre a Santa Maria Podone potete vedere….

 

 

Ultime

Niguarda, da antico borgo agricolo a quartiere cittadino

Niguarda è uno dei quartieri di Milano situato nell’area settentrionale della città. Borgo agricolo di 810 anime a inizio...

Potrebbe interessarti