Palasharp. Oggi ci troviamo in zona Lampugnano davanti a quello che fino al 2011 era un palazzetto dello sport. Oggi la struttura è in attesa di essere demolita o riqualificata per diventare probabilmente un palazzetto del ghiaccio per le future Olimpiadi invernali Milano-Cortina del 2026.

 

Nel 1985, in molti lo ricorderete, su Milano cadde parecchia neve, tanta da provocare il crollo del Palasport di San Siro. La cosa procurò parecchi disagi. Non esisteva più un luogo dove ospitare i concerti in programmazione. Gli U2 e Sting erano attesi da lì a pochi mesi. Che fare? Si cercò di tamponare tirando su una struttura che però fu in grado di ospitare solo la metà dei possessori dei biglietti.

Nicola Trussardi fu il primo sponsor del Teatro Tenda che da questo momento diventerà Palatrussardi. Nel 1986 ci fu la sua inaugurazione con un concerto di Frank Sinatra. Prima di trasferirsi al Forum di Assago la squadra di pallacanestro Olimpia Milano, che all’epoca si chiamava Tracer, giocava proprio qui.

Nel 1996 il palazzetto prende il nome di PalaVobis. Vobis, la catena commerciale del settore informatico, era il suo nuovo sponsor. Sei anni dopo diventa PalaTucker in seguito all’ accordo con la Tucker, società che pubblicizzava dispositivi progettati per eliminare l’inquinamento delle caldaie e risparmiare sulle bollette del gas.

Striscia la notizia smascherò la società facendo luce su operazioni poco chiare e determinando l’arresto del suo fondatore per associazione a delinquere finalizzata alla truffa e alla violenza privata. Nel periodo successivo la struttura porterà solo il nome di Pala. Poi diventerà Mazda Place e infine Palasharp.

Dall’Aprile 2011, dopo la chiusura di ogni attività, la struttura è stata abbandonata a se stessa. Sei mesi dopo il comune ha fatto costruire, nel terreno adiacente al palazzetto, un tendone temporaneo diventato luogo di preghiera al venerdì per le comunità musulmane e negli atri giorni dormitorio per i senzatetto.

Che ne sarà di questo spazio? Gli abitanti del quartiere chiedono assiduamente un progetto di rilancio e riqualificazione. Il Palazzetto del ghiaccio potrebbe essere quindi ben accolto.

Palasharp ex PalaTrussardi, ex PalaVobis, ex PalaTucker, ex Mazda Place
Palasharp ex PalaTrussardi, ex PalaVobis, ex PalaTucker, ex Mazda Place