fbpx
32 C
Milan
venerdì 22 Gennaio

Battistero di San Vittore ad Arsago Seprio

Anche la Lombardia ha il suo campo dei miracoli. Alla meraviglia del rinascimento pisano, la nostra regione contrappone il fascino quasi arcano del romanico...

Menaggio, incantevole località lacustre

Più letti

Battistero di San Vittore ad Arsago Seprio

Anche la Lombardia ha il suo campo dei miracoli. Alla meraviglia del rinascimento pisano, la nostra regione contrappone il...

Vermezzo con Zelo, un comune giovanissimo

Vermezzo con Zelo è un comune della provincia milanese situato nell’area sud ovest nei pressi di Abbiategrasso.Si tratta di...

Giulio Belinzaghi, il sindaco espansionista

Giulio Belinzaghi è stato il secondo sindaco di Milano sotto il Regno d’Italia.Nato a Milano il 17 ottobre 1818...

Menaggio, pittoresca località adagiata sulla sponda occidentale del lago di Como, è una tra le più belle perle del Lario che fa parte della Comunità Montana Valli del Lario e del Ceresio.

 

In epoca romana da qui passava la via Regina che collegava Cremona con Chiavenna passando da Milano. All’inizio del XII secolo, durante la Guerra Decennale che coinvolse Como e Milano, Menaggio, schieratosi coi milanesi, venne attaccato dai comaschi che non riuscirono ad espugnarlo.

Menaggio, tra il XII ed il XVI secolo, grazie alla sua posizione centrale sul lago di Como, aveva un ottimo controllo sul traffico del lago e sfruttò a suo favore questa fortuna facendo pagare pedaggi sui trasporti. Questa posizione privilegiata lo fece entrare, di fatto, nelle mire espansionistiche dei Grigioni che attaccarono e invasero il comune per poi essere cacciati dai milanesi che rimisero la località menaggina sotto il Ducato di Milano, e tale rimase fino alla fine del XVIII secolo.

Dopo la dominazione spagnola ed austriaca a Menaggio con Napoleone vennero annessi i comuni di Croce, Loveno e Griante, ma tutto venne revocato con la Restaurazione. Dopo l’Unità d’Italia seguì un periodo espansione urbanistica in cui vennero edificati hotel di lusso come il Victoria e il Grand’hotel.

Un giro per Menaggio

Facciamo quattro passi per il paese partendo dalla strada panoramica che costeggia il lago e arriviamo in piazza Garibaldi; prendendo via Calvi incontriamo la chiesa di Santa Marta, sulla cui facciata si trova una lapide funeraria romana del notabile dell’impero Minicio Exorato risalente al I secolo d.C.. In fondo a via Calvi si erge l’antica chiesa di Santo Stefano dove nell’abside è rappresentato il suo martirio. Sopra l’altare della Madonna è collocata una copia del dipinto di Bernardino Luini raffigurante Maria con Gesù ed un angelo, il cui quadro originale è custodito al museo del Louvre.

Nel paese si trovano diverse ville dove abbienti famiglie patrizie venivano a trascorrere periodi di svago. Una tra queste è Villa Mylius Vigoni, situata nella frazione di Loveno, che oggi ospita eventi culturali, convegni e manifestazioni. Molto bello il parco all’inglese che circonda la proprietà. Altre ville da ricordare sono Villa Belfaggio, Villa Govone e Villa d’Azeglio.

Partendo dalla località di Croce, con una piacevole passeggiata, si raggiunge il Monte Crocetta da cui si può godere di una vista stupenda. Menaggio offre questo e molto altro, che ne dite di venire voi stessi a scoprire di cosa si tratta?

Leggi anche qui

Se Parla Milanes alla Cascina Linterno

Se Parla Milanes alla Cascina Linterno: l’Associazione Amici Cascina Linterno e Radio Meneghina, con il Patrocinio del Municipio 7,...