Castel Trebecco, arroccato su uno sperone di roccia a picco sul fiume Oglio si trova in provincia di Bergamo, a Credaro in Valcalepio.

 

Se vi piacciono le atmosfere medievali questo è il posto giusto per voi: una volta varcata la soglia avrete l’impressione di tornare indietro di dieci secoli percorrendo le strade di questo borgo che ha mantenuto la sua struttura inalterata nel corso del tempo.

Si pensa che la costruzione di Castel Trebecco risalga al X secolo, ma il primo documento scritto dove viene menzionato l’edificio è del 1032 e si riferisce ad un lascito testamentario dei possedimenti situati sotto castro Dubergo.tra il conte Martinengo di Calepio e suo figlio Lanfranco.

La posizione del castello era strategica, dominante sul fiume Oglio permetteva un controllo di tutto il territorio circostante e vicina ad un’importante strada che da Calepio arrivava a Credaro per poi congiungersi con Andrara, Villongo e Sarnico.

I proprietari del castello rimasero, nel corso dei secoli, i Conti Calepio che nel 1811 decisero di vendere la rocca alla famiglia Zanchi rimanendo però proprietari dei campi limitrofi. Successivamente gli Zanchi vendettero a più acquirenti che portarono ad un frazionamento della proprietà. Attualmente Castel Trebecco appartiene alla famiglia Meroli che, grazie ad alcuni interventi di restauro, sta mantenendo l’impronta medievale dell’edificio.

Al castello si accede da un unico ingresso, un portone ad arco, situato sotto una torre fortificata quadrata la cui merlatura è di epoca posteriore rispetto a quella della costruzione originale. Una volta varcato lo spesso muro ci si trova nel borgo costituito da tante piccole corti tra cui passa la strada principale che attraversa longitudinalmente la cittadina. Le antiche mura non sono imponenti, sono alte poco più di un paio di metri e sono costituite da grossi ciottoli.

Castel Trebecco è una meta che merita una visita, segnatevi in agenda di passare a visitarla quando sarete da queste parti, magari quando verrete a fare un salto a Sarnico di cui vi abbiamo già raccontato.

Castel Trebecco
Castel Trebecco