fbpx

Piota, il dolce della fiera di San Martino

Più letti

Piota, antico dolce tipicamente invernale dal gusto semplice che si usa preparare ad Inveruno, affonda le sue radici all’inizio del Novecento nel tempo in cui le donne preparavano in casa la pasta del pane e si recavano, nel giorno della settimana prestabilito, al forno comunale per la cottura. Qui l’impasto veniva lavorato nuovamente e modellato. La pasta che rimaneva attaccata al piano di lavoro veniva raccolta e tenuta da parte.

Per mantenere fresco l’impasto venivano aggiunte acqua e grasso d’oca a cui si addizionavano fichi secchi, uva nera o mela tagliata a pezzetti. Intorno agli anni ’50 il burro prese il posto del grasso d’oca e la preparazione venne resa più dolce con l’aggiunta dello zucchero che veniva distribuito anche sulla superficie per creare una crosta croccante.

Oggi si usa preparare la piota in occasione della fiera di San Martino organizzata per la festa patronale di Inveruno dell’11 novembre.

Vediamo la ricetta per prepararla. Le dosi sono:

150 gr di farina 00
¼ di un cubetto di lievito di birra
50 gr di zucchero semolato
90 gr di acqua tiepida
30 gr di burro
10 fichi secchi
1 mela
Cannella
Un pizzico di sale
Zucchero di canna
Zucchero a velo

Versate l’acqua tiepida in una ciotola, aggiungete il lievito di birra, un cucchiaino di zucchero e mescolate. Ponete in un’altra ciotola la farina, lo zucchero, il burro, un pizzico di sale, la cannella e mescolate. Addizionate il lievito diluito in acqua e cominciate ad impastare.

Tagliate a pezzetti i fichi secchi e la mela e incorporate il tutto all’impasto fino ad ottenere un composto un po’ appiccicoso.

Versate in una teglia rivestita di carta forno e livellate. Coprite con la pellicola trasparente e lasciate riposare per almeno un’ora. Cospargete la superficie con pezzetti di burro e spolverizzate con dello zucchero di canna. Infornate a 180° per circa 30 minuti finché la superficie risulterà dorata.

Piota pronta! Volete assaggiare?

piota - foto di inveruno in vetrina
piota – foto di inveruno in vetrina