fbpx

Santuario della Madonna del Bosco a Imbersago

Più letti

Santuario della Madonna del Bosco a Imbersago: in un bosco all’epoca infestato da lupi, appare una Signora tra luci accecanti e musiche celestiali accanto a duna sorgente. E’ così che nel 1617 alcuni pastorelli passando accanto ad un castagno, ne trovano i ricci maturi fuori stagione.

Il merito è chiaramente della grande Signora ed inizia così il culto della Madonna del Riccio o del Castagno. Non bastasse, la Signora convince un lupo a farsi riconsegnare un neonato appena sottratto alle cure della madre.

Nel 1632 si costruisce la prima cappella a protezione della sorgente miracolosa, ma già 10 anni più tardi si edifica il Santuario incaricando l’architetto Buzzi. L’edificio verrà costantemente ingrandito ed abbellito per un secolo, fino quando rischia la chiusura con le soppressioni austriache.

Santuario della Madonna del Bosco a Imbersago

Sono i Conti Castelbarco in questo frangente ad accollarsi le spese del Santuario, scongiurandone così la chiusura. Nel 1824 viene inaugurata la scala Santa, 349 gradini, una sfida per chiunque, mentre gli ultimi ingrandimenti sono di fine ‘800. La salita al soglio pontifico di Giovanni XXIII vale al santuario l’elevazione al rango di Basilica. Sono concessi 300 giorni di indulgenza per ogni gradino fatto recitando il rosario. Per ogni gradino è concessa anche un po’ di salute in più!

Via del Santuario, 1, 23898 Imbersago LC

Santuario della Madonna del Bosco a Imbersago
Santuario della Madonna del Bosco a Imbersago

spot_img