fbpx
32 C
Milan
domenica 13 Giugno

Santa Maria di Caravaggio, il Santuario della Madonna con Giannetta

Più letti

Il Santuario di Santa Maria di Caravaggio si trova in via Francesco Borromini, la strada parallela alla più nota via Giuseppe Meda.

E’ un edificio di inizio novecento eretto al posto di una chiesetta in legno, edificata per andare incontro all’esigenza degli abitanti di avere un tempio dove assistere alle funzioni religiose. Al suo interno fu posto il simulacro della Vergine con Giannetta.

Col passare del tempo la chiesa non fu più in grado di accogliere il numero crescente dei fedeli e la struttura cominciò a dare segni di ammaloramento. Si decise quindi per la costruzione di un nuovo edificio in muratura dalle proporzioni adeguate.

Santa Maria di Caravaggio - foto di photophonico
Santa Maria di Caravaggio – foto di photophonico

Santa Maria di Caravaggio, una chiesa recente

Su progetto dell’architetto Arpesani i lavori vennero avviati nel 1906 e proseguirono lentamente, principalmente a causa di difficoltà finanziarie. Una sera di luglio del 1909 scoppiò un violento temporale durante il quale un fulmine colpì la chiesa di legno che si incendiò. Dal rogo si salvarono solo il tabernacolo, un quadro di bronzo e il simulacro della Beata Vergine con Giannetta. L’accaduto venne interpretato come un messaggio divino, un monito ad ultimare al più presto la costruzione del Santuario.

Santa Maria di Caravaggio venne ultimata nel maggio del 1911 e nel 1927 diventò parrocchia. Il 14 agosto 1943 una bomba cadde sull’edificio distruggendo purtroppo l’abside, con l’affresco del Cisterna rappresentante l’incoronazione e la gloria di Maria, ed il transetto, sostanzialmente i due elementi che costituivano la parte più artistica del Santuario.

Santa Maria di Caravaggio - foto di photophonico
Santa Maria di Caravaggio – foto di photophonico

Osservando la chiesa di Santa Maria di Caravaggio vediamo che la facciata neoromanica a salienti è costituita da mattoni e marmo. I tre portali sono sormontati da lunette rivestite in mosaico, intervallati dal paramento murario dove i mattoni si alternano a fasce orizzontali di marmo bianco. La parte superiore presenta un doppio ordine di colonne con decorazioni a mosaico sul frontone e sulle parti laterali.

L’interno a croce latina presenta tre navate suddivise da colonne in granito bianco. Lungo il perimetro ci sono quattro cappelle laterali che ospitano il battistero, l’altare di Maria Bambina, quello dedicato a San Francesco e quello di Santa Rita.

Nel seminterrato, sotto al presbiterio, di trova la cripta dove è collocata la statua della Madonna di Caravaggio e della giovane Giannetta inginocchiata ai suoi piedi. La cripta è interamente rivestita di mosaici della scuola del Beato Angelico.

Santa Maria di Caravaggio - foto di photophonico
Santa Maria di Caravaggio – foto di photophonico

Leggi anche qui

A spasso con valigeria Canevari

Sabato 13 maggio dalle ore 15,00 “A spasso con Valigeria Canevari” ci porterà alla scoperta di una zona della...