fbpx
32 C
Milan
mercoledì 24 Febbraio

Inconsapevole leggerezza del non sapere

Posso immaginare che siate sommersi di articoli, giornali e da quanto so, a breve anche di libri, che trattano l'argomento. Mi perdonerete se anche...

Antica Farmacia di Brera, un passato sempre presente

Più letti

Inconsapevole leggerezza del non sapere

Posso immaginare che siate sommersi di articoli, giornali e da quanto so, a breve anche di libri, che trattano...

Rotonda di San Lorenzo a Mantova

Siamo a Mantova ed eccoci davanti alla Rotonda di San Lorenzo. E' la chiesa più antica della città e già...

Fonderia Napoleonica Eugenia, suono di campane

Fonderia Napoleonica Eugenia si trova in via Genova Thaon di Rivel a Milano nel quartiere Isola. Oggi è un...
Danilo Dagradi
Danilo Dagradi
Abbandonata agli inizi degli anni 2000 una carriera tra numeri e percentuali, riscopro la passione per Milano e la sua storia ma senza pensare che potesse diventare un lavoro. Con la nascita dei primi social network, avvio un'attività incentrata sulla gestione della comunicazione attraverso anche questi strumenti. Attività che svolgo tutt'ora come Social Media Strategist per aziende e professionisti. Con l'avvio del progetto Milano da Vedere prima e Se Parla Milanes in un secondo momento, divido le mie giornate tra la storia di Milano ed i numeri dei social network...

Dal 1812 in via Fiori Oscuri 13 troviamo  l’Antica Farmacia di Brera, fondata nel lontano, lontanissimo 1591 dai Padri Gesuiti.

Quando venne costruito il palazzo, ideato dal Richini, i Gesuiti vollero istituire anche una Spezieria: nel giro di poco tempo divenne molto famosa per i suoi rimedi  a base di erbe medicinali.

Qui lavorò il chimico Padre Giovanni Cometti, che studiò e compose farmaci nuovi come le “Pillole di Brera” che dal 1699 iniziarono ad essere messe in vendita.

Con la soppressione dei Gesuiti (1743), il palazzo venne confiscato, ma la farmacia forte della sua fama riuscì a salvarsi. L’attività venne pazientemente seguita da  Padre Panzi ed in seguito da un suo allievo, Andrea Castoldi : quest’ultimo diede inizio all’epoca aurea dell’Officina Farmaceutica. Fra i loro clienti anche la famiglia reale.

Con la nascita dell’Accademia delle Belle Arti nel 1812  Castoldi venne sfrattato ma riuscì a trasferirsi in via Fiori Oscuri 11 / 13. Nello stesso periodo trasferì anche tutti i suoi segreti ad un farmacista di Vigevano, Carlo Erba.

Questi intuendo che l’erboresteria stava per essere superata dalla chimica, si dedicò alla preparazione di sali di ferro contro le anemia,  di chinino, del purgante di magnesia e del noto tamarindo.

Oggi entrando nell’Antica Farmacia di Brera troviamo mobili antichi, vasi e libri come testimonianza del passato. E fuori la targa storica.

Via Fiori Oscuri, 13

antica farmacia di brera
antica farmacia di brera

Leggi anche qui

Dedicato a tutti quelli che

Dedicato a tutti quelli che.... ......si chiedono come abbiano fatto a riempire lo Stadio di San Siro.... Venerdì 1° giugno San...